News dalla rete ITA

8 Febbraio 2018

Angola

BENGO: L'IDF RACCOGLIE PIÙ DI 11 MILIONI DI KWANZA IN MULTE

Caxito - L'Istituto per lo sviluppo delle foreste (IDF) nella provincia di Bengo  ha raccolto, l'anno scorso, 11.309.108 kwanzas di multe per infrazioni relative al disboscamento.L'informazione è stata fornita dal capo del dipartimento dell'istituzione, Francisca Seconda Mande. La dirigente ha affermato che i valori ottenuti sono il risultato di 18 violazioni delle regole di sfruttamento forestale.La responsabile ha detto che le ammende variano a seconda del metri cubi, il tipo e l'importanza del legno, secondo la legge forestale base che regola e penalizza lo sfruttamento di questo prodotto per tutte le persone che vengono catturate senza documenti.Ha sottolineato che l'istituzione sta lottando con la mancanza di risorse, contando al momento, su 24 dipendenti distribuiti in punti strategici, mettendo in evidenza le posizioni del comune di Úcua, deviazione di ICAU, Libongos e deviazione dell Barra do Dande.Secondo Francisca Mande, per minimizzare questa carenza è necessario l'inquadramento di 26 nuovi ispettori, in modo da coprire l'intera estensione della provincia, poiché sono limitati solo al comune di Dande.I municipi di Nambuangongo, con 26 operatori, Pango-Aluquém (10), Dembos (07), Bull Atumba e Dande con tre ciascuno e Ambriz, con due, sono i luoghi in cui si sfrutta il legno di tipo Moreira, Quibaba, Ndianunu, Kitiba e Mulumanze.Ha assicurato che v'è un'attuazione in corso di un progetto di ripopolamento forestale nelle aree di sfruttamento forestale e produzione di carbone vegetale, per preservare l'ambiente.Il progetto denominato "tagliare un albero piantando due" in modo che la foresta rimanga, mira a garantire un'altra stagione di sfrtuttamento, più sicura durante il periodo da maggio a settembre, in cui v'è la rinascita naturale.Ha fatto sapere che ci sono rischi per l'ambiente, motivo per cui le piantagioni devono essere accompagnate da ciò che è tagliato e da ciò che sta nascendo.Lo sfruttamento del legname è sospeso dal 31 gennaio di quest'anno a causa del mancato rispetto delle linee guida di sfruttamento sostenibile. (ICE LUANDA)