News dalla rete ITA

13 Dicembre 2017

Israele

IL NUOVO AEROPORTO DI EILAT APRIRA' IL PROSSIMO APRILE

Il nuovo aeroporto Ilan e Assaf Ramon vicino ad Eilat è attualmente in fase di completamento con un anno di ritardo e dovrebbe essere inaugurato nell'aprile del 2018. I suoi progettisti e costruttori dicono che il progetto è uno dei più innovativi al mondo. Amir Mann e Ami Shinar dello studio di architettura Amir Mann-Ami Shinar Architects and Planners e Moshe e Orna Tzur dello studio Moshe Tzur Architects & Town Planners, due dei più grandi e più importanti studi di architettura israeliani hanno firmato questo progetto ambizioso.La ditta Mann-Shinar ha progettato l'edificio del Centro Azrieli a Rishonim Junction, il nuovo piano urbanistico di Beer Sheva e parte del porto di Haifa. La ditta Zur ha costruito la Torre Holy Land a Gerusalemme, la Torre Arlosorov, la Torre Beeri Nehardea a Tel Aviv e il progetto della Bayside Land Corporation a Herzliya Pituah.La visita del sito a cui hanno partecipato i giornalisti del quotidiano economico Globes ha mostrato che la cooperazione tra queste due aziende ha creato un'architettura ambiziosa, grazie a tecnologie di costruzione all'avanguardia  con un occhio particolarmente attento ai temi ambientalistici.L'aeroporto si trova nel centro del delta del fiume Nahal Nimra, a est dell'Autostrada 90 e a poche decine di metri dal confine con la Giordania. È progettato per gestire una crescita sostenuta dei voli low cost verso Israele e per servire ogni anno 4,25 milioni di passeggeri relativi a flussi turistici domestici e internazionali. Il nuovo scalo è stato progettato per sostituire l'aeroporto attuale situato nel centro di Eilat, consentendo in tal modo alla città di crescere e svilupparsi. Secondo il piano, nuovi hotel con 2.070 camere e 1.000 appartamenti saranno costruiti su un sito di 175 acri. Inoltre, non sarà più necessario utilizzare l'aeroporto militare di Ovda per i voli internazionali. La struttura potra' inoltre rappresentare un'alternativa di emergenza all'aeroporto Ben Gurion che, annualmente, gestisce il transito di 21 milioni di passeggeri. L'area costruita è composta da una torre di controllo e tre grandi edifici. Una struttura amministrativo nel mezzo sul lato nord e un edificio di servizio sul lato sud. L'edificio principale sembra un'enorme scatola divisa in due parti, con un patio nel mezzo. La parte occidentale sarà usata come entrata e uscita, e i passeggeri attraverseranno la parte orientale di fronte alle colline giordane sulla loro strada da e per gli aerei. I passaggi tra le due parti sono realizzati attraverso ponti coperti.Su una superficie di 3.625 acri, il terminal dell'aeroporto godra' di 40.000 metri quadrati di spazio costruito con costi complessivi di 1,6 miliardi di shekel pari a circa 380 milioni di Euro. (ICE TEL AVIV)