News dalla rete ITA

18 Dicembre 2017

Angola

CONTRATTI DI INVESTIMENTO DEL VALORE DI OLTRE 20 MILIONI DI USD

Nove contratti di investimento privato, del valore di USD 28.166.155, sono stati firmati dal Ministero dell'Industria, attraverso l'Unità Tecnica per il Supporto agli Investimenti Privati (UTAIP).Si tratta di investimenti relativi ai settori dei beni alimentari, dell'industria della pasta di carta, cartone e articoli connessi, dell'arredamento in legno e fabbraicazione di prodotti chimici.Di questo importo, circa USD 23.791.151 rappresentano investimenti interni (nazionali) equivalenti all'84,34%. Sette di questi progetti saranno implementati a Luanda e solo due nella provincia di Uíge.La società Alba Vita, che si trova nel municipio di Cacuaco, con un investimento esterno di circa un milione di dollari, prevede di produrre una media di 1.372 tonnellate / anno di pasta alimentare, mentre la Pernla - empreendimentos e indústria, LDA (Viana) e l'Atlas Timber Company (municipio di Quitexe, provincia di Uíge), dedicate alla produzione di sacchetti di plastica e allo sfruttamento e trasformazione di legno, hanno ciascuna un investimento esterno di circa un milione di dollari.La prima dovrebbe produrre 1.000 tonnellate di sacchetti di plastica, in un'area di 900 metri quadrati, mentre la seconda ha una capacità produttiva media annua di 970.600 unità di prodotti in legno.La Indalar-Indústria de descartáveis de Angola, con un investimento interno di 4.287.228 dollari USA, si trova nel municipio di Negage (Uíge), e ha una capacità annua installata di 30 milioni di unità di pannolini usa e getta e un numero uguale di assorbenti monouso di vari tipi e dimensioni.Nel frattempo, la fabbrica Nahle, LDA - stabilimento di produzione di lamiere e tubi (polo industriale di Viana) e la Acail Angola - industria di commercio di ferro (municipio di Mazozo) hanno investimenti interni per 8.500.000 dollari e 8.193.923 dollari.La prima ha una capacità di 11.100 ton / anno di lamiere zincate, 12.000 tonnellate / anno di lastre ondulate e 19.500 ton / anno di tubi, mentre la seconda ha una produzione media di 3.014 unità di pali di cemento.L'azienda Happylife Industry e la Limpo D’Ouro, localizzate nel municipio di Cacuaco, il cui valori di investimento sono stimati in 1.350.000 dollari e 2 milioni rispettivamente, sono votate a una produzione media annua di 1.001,6 tonnellate di sacchetti plastica per vari scopi e 28.075 ettolitri di detergenti liquidi e 11.709 tonnellate di detersivo in polvere.La Casa dos Fresco S.A, situata a Luanda, con un investimento portoghese dell'ordine di 835.000 dollari, intende mantenere la produzione di 4.200 tonnellate di pane e 720 tonnellate di diversi prodotti di pasticceria.Durante l'anno in corso, il settore industriale ha firmato 39 contratti di investimento contro i 49 nel 2016.Alla cerimonia della firma, la Ministra dell'Industria, Bernarda Martins, ha sottolineato che il 2017 non è stato migliore del 2016, perché nel 2016 il settore ha registrato un valore totale dei progetti approvati nell'ordine di 185 milioni di dollari, mentre il 2017 si conclude con investimenti nell'ordine di 180 milioni di dollari.Questo leggero calo è legato al contesto stesso dell'economia nazionale, quindi il 2018 dovrebbe essere migliore, dato che il contesto imprenditoriale è migliorato.Ha indicato il settore alimentare come quello che già sta facendo alcuni passi positivi, l'industria dei materiali da costruzione, la plastica e in un certo grado l'industria del mobile in legno.Ha riconosciuto che i progetti firmati, così come quelli in corso, hanno visto alcune difficoltà nella loro attuazione, ma ha anche sottolineato che sono stati fatti alcuni investimenti."Esistono linee guida per catturare sempre più investimenti. Gli investimenti vengono eseguiti, le società vengono create con alcune difficoltà, ma il loro avvio ha qualche difficoltà", ha affermato.Ha considerato il lavoro svolto dal settore durante l'anno in procinto di terminare, come positivo, prevedendo miglioramenti nel 2018."Il settore è consapevole che deve lavorare per attrarre investimenti nel Paese. Ma piuttosto che una crisi finanziaria che il Paese vive, si tratta in realtà di una crisi di produzione e l'aumento dell'industria manifatturiera è l'uscita", ha detto il direttore dell'Unità Tecnica di Supporto per gli Investimenti Privati (UTAIP), Miguel Domingos Soares Luis. (ANGOP) (ICE LUANDA)