News dalla rete ITA

3 Gennaio 2018

Albania

ZONA FRANCA DI SPITALLA: Corte dei Conti richiede annullamento dell'offerta vincitrice

La Corte albanese dei Conti si è recentemente dichiarata contraria alla decisione del 31 luglio 2017 del Ministero dell'Economia con la quale la joint ventura di 3 operatori locali (Pelikan Shpk, The Best Construction e Vellezerit Hysa Shpk) è stata proclamata vincitrice della gara d'appalto per lo sviluppo della zona franca di Spitalla. A seguito del processo di audit, la Corte dei Conti ha chiesto l'annullamento della decisione per gravi irregolarità riscontrate delle procedure di gara. In primis, l'offerta vincitrice che proponeva 39 milioni di euro di investimenti e 2.500 posti di lavoro è risultata nettamente inferiore a quella presentata dal secondo concorrente in gara, Edil-Al-It, con 93 milioni di euro di investimenti e 12.000 posti di lavoro (54 milioni di euro di investimenti e 9.500 posti di lavoro in meno). Ciò darebbe luogo a minori entrate statali derivanti dal versamento dei contributi previdenziali per circa 5 milioni di euro. Un altro elemento rilevato dalla Corte dei Conti riguarda il maggior inquinamento ambientale che avrebbe causato il vincitore con la realizzazione di una fabbrica di ferrocromo, mentre Edil-Al-IT proponeva la costruzione di magazzini doganali. Il progetto per lo sviluppo zona franca industriale a Spitalla, località di 101 ettari ubicata a 6,6 km dal porto di Durazzo e circa 30 km dall'aeroporto internazionale "Madre Teresa" di Tirana, va avanti da alcuni anni. Due precedenti gare sono state annullate. La zona è stata offerta in affitto al prezzo simbolico di 1 euro per la durata di 99 anni. (ICE Tirana)