News dalla rete ITA

31 Gennaio 2018

Ecuador

NEL 2018 LO SVILUPPO DI PROGETTI MINERARI ATTRARRANNO INVESTIMENTI ESTERI PARI A 1 MILIARDO DI USD

Il ministro Javier Córdova del Ministerio de Minería, ha annunciato che il suo Governo stima di attrarre entro il 2021, investimenti stranieri per il settore minerario pari a circa 4,6 miliardi di USD -di cui un miliardo nell’anno in corso-, che favoriranno l'occupazione e la crescita economica del Paese. In proposito, il rappresentante ministeriale ha riferito inoltre che entro il 2021, grazie a queste attività, lo Stato prevede di percepire introiti fiscali di oltre 1,3 miliardi di USD, di raggiungere, per forniture estere di prodotti minerari, un valore complessivo di circa 3 miliardi di USD e di generare circa 25.000 nuovi posti di lavoro. Nello specifico, nel progetto Fruta del Norte, localizzato a Yanzantza, nella provincia di Zamora Chinchipe, con riserve stimate di 4,82 milioni di once d’oro e 6,34 milioni di once d’argento, la società canadese Lundin Gold prevede di realizzare entro il 2019 investimenti complessivi di 750 milioni di USD, di cui 400 milioni nell’anno in corso. In questo progetto -oltre ai 1.500 lavoratori impegnati nella fase di costruzione- operano al momento circa 1.000 lavoratori, che insieme al progetto Mirador, situato nella stessa provincia amazzonica, impiegano complessivamente circa 2.500 lavoratori. Il Governo ecuadoriano, per sostenere il settore, che stando ai dati dell'autorità fiscale ecuadoriana El Servicio de Rentas Internas (SRI), nel 2017 ha contribuito alle entrate dello Stato con un importo superiore ai 717 milioni di USD, sta sviluppando ulteriori 4 progetti minerari:  -Mirador, ubicato nella località di El Pangui/Tundayme, nella provincia di Zamora Chinchipe, con riserve stimate di 2,96 tonnellate di once di rame, 26,08 milioni di once di argento e 3,22 milioni di once di oro, con data di inizio della produzione stimata per la seconda metà del 2019; -Río Blanco, situato a Molleturo e Chaucha, nella provincia di Azuay, con riserve stimate di 0,605 milioni di once d'oro e 4,307 milioni di once di argento, che si prevede sarà operativo a partire della  seconda metà del 2017; -Loma Larga, sito nella località di Victoria del Portete, nella provincia di Azuay, con riserve stimate di 1,86 milioni di once di oro, 33,38 tonnellate di rame e 10,5 milioni di once di argento, con inizio attività estrattiva a luglio 2019; -San Carlos Panantaza, nel distretto di San Miguel de Conchay, Panantza, Limón Indanza, nella provincia di Morona Santiago, già in una avanzata fase esplorativa, possiede riserve stimate di rame di 6,6 milioni di tonnellate.  (ICE CARACAS)