News dalla rete ITA

7 Febbraio 2018

Bulgaria

BULGARIA: CRESCE IL PIL SPINTO DALLA DOMANDA INTERNA

Secondo le previsioni economiche invernali della Commissione europea, la crescita economica del paese resta forte, sostenuta dalla domanda interna. La crescita reale del PIL nel 2017 è stimata al 3,8%, trainata dai consumi e dagli investimenti. I maggiori consumi sono stati principalmente determinati dall’aumento dei salari,  legati alle condizioni più rigide del mercato del lavoro e agli aumenti salariali nel settore pubblico. Gli investimenti hanno recuperato, soprattutto nel settore pubblico, grazie all'attuazione dei programmi operativi, finanziati dall'UE, che hanno sostenuto le spese in conto capitale. А  seguito del significativo andamento nel 2016, la crescita del PIL si prevede del 3,7% nel 2018 e del 3,5% nel 2019. Il motore principale della crescita continuerà ad essere la domanda interna, mentre il contributo del settore estero dovrà risultare positivo non prima del 2019. I fondi europei sono destinati ad incrementare ulteriormente gli investimenti pubblici nel 2018. Sia gli investimenti, che i consumi privati rimarranno i principali motori della crescita nel 2019. L’inflazione, invece, che è stata negativa per tre anni consecutivi, ha raggiunto l'1,2% nel 2017, principalmente a causa dell'aumento dei prezzi dell'energia, delle materie prime, e dei prezzi amministrativi per i servizi pubblici.  (ICE SOFIA)