News dalla rete ITA

9 Febbraio 2018

Polonia

BORSA VINI ITALIANI 2018

Si è svolta ieri a Varsavia, organizzata da ICE-Agenzia, la seconda edizione della “Borsa Vini Italiani". 31 le aziende provenienti da 10 Regioni d'Italia che nell’arco della giornata hanno avuto la possibilità di presentare le loro produzioni ad un'ampia platea di importatori, ristoratori e giornalisti polacchi. Nel corso della riunione di benvenuto alle aziende partecipanti, il Direttore dell'Ufficio ICE di Varsavia, Antonino Mafodda, ha illustrato la situazione di mercato del settore, che si inquadra nell'ambito dell'intenso interscambio commerciale fra i due paesi, che ha superato i 20 miliardi di Euro. L'Italia anche nel 2017 si conferma il principale fornitore di vini della Polonia, in un contesto di crescita generalizzata del mercato, che ha visto aumentare gli acquisti dall'estero nel corso degli ultimi 5 anni: si è passati dai 200 milioni di euro del 2013 agli attuali 280.  Di questo trend di mercato si sono avvantaggiate anche le vendite di vino italiane, passate dai 31,8 milioni di euro agli attuali 53,3 milioni di Euro, con un aumento, fra il 2013 ed il 2017, di circa il 70%. Nel corso della "Borsa Vini", che è tenuta presso lo Sheraton Hotel di Varsavia, sono state organizzate due degustazione, in collaborazione con l'Associazione dei Sommelier polacchi, guidate dall'enologa Barbara Tamburini, finalizzate a far conoscere le caratteristiche dei principali vitigni autoctoni e delle principali zone vinicole italiane.  In occasione della degustazione del pomeriggio è intervenuto anche l’Ambasciatore d’Italia a Varsavia, Alessandro De Pedys, che ha dato il benvenuto ai partecipanti ribadendo la forza dell’imprenditoria italiana. Gli ultimi anni hanno visto, infatti, anche in Polonia un notevole aumento delle importazioni di vini italiani prodotti da nostri vitigni "autoctoni", quali, ad esempio, il Primitivo. Clamoroso anche il successo di spumanti e vini frizzanti, le cui importazioni sono quasi triplicate, che costituiscono la tipologia di vini più venduta in Polonia, per un controvalore di circa 19 milioni di Euro nel 2017. Positivo, ma meno spettacolare, l'andamento delle nostre vendite anche per quanto riguarda i vini bianchi ed i rossi in bottiglia, che ammontano a 31 milioni di Euro. I principali concorrenti sul mercato polacco dei vini sono gli Stati Uniti e la Spagna, seguiti da Germania e Francia.  La “Borsa Vini” organizzata dall'ICE-Agenzia si inquadra in uno sforzo promozionale particolarmente intenso che ha come oggetto il mercato polacco. Nei mesi scorsi, infatti, è stata organizzata la partecipazione alla fiera “Enoexpo” di Cracovia ed il mese prossimo, sempre a Varsavia, sarà organizzato un workshop sui prodotti agro-alimentari, nell'ambito del Piano Export Sud. (ICE VARSAVIA)