News dalla rete ITA

16 Aprile 2018

Marocco

MAROCCO: LA B.E.I. FINANZIA LA RETE TRANVIARIA DI RABAT

La Società tranviaria di Rabat-Salé (STRS) e la Banca Europea degli Investimenti (BEI) hanno sottoscritto un accordo di prestito per un importo di 40 milioni di euro, destinati al finanziamento dell'estensione della seconda linea di tram di Rabat-Salé. Tale intesa, che ha ottenuto la garanzia dello Stato marocchino, è stata firmata dalla direttrice delle operazioni BEI nei Paesi "di vicinato", Flavia Palanza, e l'amministratore delegato di STRS, Saïd Zarrou. Il finanziamento consentirà l'estensione della linea 2 del tram della capitale marocchina per una lunghezza di 7 chilometri e 12 stazioni (di cui 4 a Rabat e 8 nella città confinante Salé). Il prestito riguarda anche il co-finanziamento dell'acquisto di 11 tram in doppia configurazione, destinati alla seconda linea ampliata, che dovrebbe entrare in servizio nel luglio 2019. A seguito di tale estensione, la STRS prevede una crescita del 35 % nel numero di utilizzatori del rete tranviaria, con il calo conseguente del traffico automobilistico di circa 10.000 autovetture al giorno. I responsabili di STRS hanno dichiarato che l'ampliamento della rete dovrebbe determinare minori emissioni di CO2 pari a 4.500 tonnellate all'anno, riducendo la quantità di gas effetto serra prodotta da Rabat-Salé. Attualmente, la rete tranviaria di Rabat si sviluppa su 20 chilometri di rotaie e 31 stazioni. Dalla sua inaugurazione nel 2012, gli utilizzatori sono stati complessivamente 197 milioni, pari ad oltre 110 mila passeggeri al giorno. Nell'ottobre scorso, STRS ha commissionato l'acquisto di 22 tram modello Citadis, prodotti dalla francese Alstom (www.alstom.com), per un importo di 44 milioni di euro. A seguito di tale importante ordine, che dovrebbe essere consegnato all'inizio del 2019, il parco della STRS passerà a 44 tram. (ICE CASABLANCA)