News dalla rete ITA

21 Luglio 2017

Bielorussia - Russia - Georgia - Armenia - Azerbaijan - Kazakistan

“YANDEX.TAXI” E “UBER” INSIEME IN RUSSIA E IN ALTRI 5 PAESI EX SOVIETICI

E’ finito il periodo della concorrenza sulle prenotazioni di taxi on-line tra il colosso russo "Yandex" e "Uber" . Il 13 luglio le due società hanno comunicato che si uniranno in una società per la gestione del mercato in Russia, Azerbaigian, Armenia, Bielorussia, Georgia e Kazakistan.  “Uber” e “Yandex” investiranno nella nuova compagnia rispettivamente 225 e 100 milioni di dollari, con un fatturato che si prevede sarà di 3,725 miliardi di dollari. Il 59,3% della società apparterrà a “Yandex”, il 36,6% a “Uber”, il 4,1% ad altri soci. Subito dopo l’annuncio le quotazioni di “Yandex” sulla borsa di Mosca sono salite di oltre il 17%, raggiungendo il valore record di 1915 rubli. Il direttore generale della compagnia sarà l’attuale direttore di “Yandex.Taxi”, Tigran Khudaverdian, che ha dichiarato che l’obbiettivo della nuova compagnia sarà creare un “trasporto pubblico personale”, alternativo all’auto privata, agli autobus e alla metro. Ad accordo concluso,  le due App “Yandex.taxi” e “Uber” continueranno ad esistere separatamente, ma il parco macchine e gli autisti confluiranno in una piattaforma unica: ciò permetterà di abbassare i tempi di attesa e di offrire un servizio ancora più capillare. (ICE MOSCA)