News dalla rete ITA

23 Febbraio 2018

Canada

SALUMI ITALIANI IN FORTE CRESCITA

IVSI (Istituto Valorizzazione Salumi Italiani), in un’iniziativa congiunta con ICE Agenzia, terrà una serie di eventi a Montréal e a Toronto per promuovere i salumi italiani nell’ambito dell’Anno nazionale del cibo italiano, proclamato per il 2018 dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e dal Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo. Prima tappa a Montréal con gli aperitivi SalumiAmo®, inseriti negli appuntamenti in programma nel Festival Montréal En Lumière, dal 22 febbraio al 4 marzo. Oltre ai noti aperitivi, segno distintivo dell’Istituto, verranno realizzate, in entrambe le città canadesi, delle Masterclass sui salumi italiani presiedute dallo chef Cristian Broglia. Le masterclass, alle quali verranno affiancati incontri B2B per le aziende, saranno veri e propri momenti di approfondimento per la stampa e per gli operatori del settore. Il mercato canadese ha sempre dimostrato di apprezzare i salumi italiani, sin dalla prima apertura del mercato nel 2005, quando fu consentita l’esportazione dei prosciutti crudi e cotti. Nel 2010, la gamma dei salumi esportabili si allargò ai prodotti stagionati almeno 30 giorni, e nel 2015 il primo nulla osta canadese che porterà nei prossimi mesi del 2018 all’esportazione a tutti i prodotti della salumeria, senza limiti di stagionatura. In questo iter durato 12 anni, l’export ha avuto una crescita straordinaria, toccando dal 2005 al 2016, +552% in valore e +547% in quantità. Nel 2017, le esportazioni italiane sono aumentate del 37% in quantità e del 39% in valore, grazie soprattutto ai buoni risultati di salami (+77%) e prosciutti crudi (+29%). L’Italia, con CAD 34,8 milioni, pari a 1,4 milioni di kg, è il primo fornitore UE e il secondo fornitore mondiale dopo gli Stati Uniti. Le importazioni di salumi italiani in Canada rappresentano il 76,8% di tutte le importazioni di salumi dall’UE.   (ICE MONTREAL)