News dalla rete ITA

8 Febbraio 2018

Romania

E-COMMERCE IN ROMANIA: OLTRE 3 MILIARDI DI EURO NEL 2019

Nel 2017 il valore delle vendite online sul mercato locale ammontava a 2,05 miliardi di euro e quest'anno raggiungerà circa 2,7-2,8 miliardi di euro. Il valore delle vendite online supererà la soglia di 3 miliardi di euro nel 2019, secondo le stime PayU, uno dei più grandi processori di pagamenti online in Romania. Il mercato dell'e-commerce è in pieno sviluppo e creazione di un negozio online è sempre più semplice. La Romania sta registrando la crescita più alta dell'e-commerce in Europa, con vendite online di 2,05 miliardi di euro lo scorso anno, in aumento del 38% rispetto al 2016. “Oggi è molto facile creare un negozio online a costi accessibili e realizzare delle campagne efficienti di marketing per raggiungere ai clienti. Per mantenere la tendenza al rialzo della crescita del business anche nel 2018, i commercianti romeni dovrebbero tenere conto di una serie di tendenze globali, essere preparati a cambiamenti legislativi e adeguare le loro offerte ai clienti che stanno diventando sempre più rigorosi", ha dichiarato Marius Costin, Country manager di PayU Romania. I professionisti del marketing online devono tener conto di una serie di questioni che riguardano direttamente la loro attività quest'anno, compresa l'entrata in vigore del Regolamento europeo per la protezione dei dati a carattere personale (GDPR – General Data Protection Rules), l'uso dell'intelligenza artificiale nell’e-commerce, così come l'espansione del commercio transfrontaliero - più della metà degli acquirenti romeni acquista prodotti online da siti di altri paesi, secondo lo studio PayU. “Allo stesso tempo, i negozi online in Romania sono attraenti per i clienti stranieri. L'anno scorso, le prime 3 categorie da cui sono stati acquistati prodotti o servizi da piattaforme locali con carte emesse al di fuori del paese sono biglietti aerei, telecomunicazioni e Marketplace. I commercianti romeni devono considerare questo fatto un'opportunità da tenere in considerazione nella loro strategia di espansione del business", ha sottolineato Costin. Inoltre, i negozi online devono adeguare il loro sito per i dispositivi mobili, una necessità per la loro attività, dal momento che circa il 70% delle visite ai siti viene effettuato dai cellulari, in aumento del 20% rispetto al 2016. Inoltre, i rivenditori online dovrebbero assicurare più metodi di pagamento convenienti per gli utenti mobili, come i pagamenti con un solo click. Un altro aspetto chiave per i negozi online è la fornitura di un portafoglio diversificato di metodi pay-as-you-go. Coloro che vogliono vendere online ora hanno l'opportunità di farlo anche attraverso il social networking, che hanno non solo un ruolo di comunicazione ma anche di piattaforma di tipo marketplace. "Da novembre dell'anno scorso, Facebook ha lanciato una propria piattaforma di acquisto che consente agli utenti di vendere i loro prodotti direttamente. È probabile che nel 2018 il marketplace di Facebook si consoliderà sul mercato, attirando nuovi venditori dagli attuali marketplace". (ICE BUCAREST)


Fonte notizia: zfcorporate.ro notizia del 31 gennaio 2018