News dalla rete ITA

16 Febbraio 2018

Brasile

IL GOVERNO CERCA DI ATTRARRE INVESTIMENTI VERSO NUOVE RAFFINERIE NEL PAESE

Il governo brasiliano prevede la necessità di costruire raffinerie e già cerca investitori all'estero. "Con l'aumento dell'esplorazione e della produzione di petrolio, il Brasile ha bisogno di raffinerie. La nostra idea è di stimolare l'iniziativa nazionale e straniera ad analizzare progetti per il settore nel paese", afferma il ministro brasiliano delle Miniere e dell’Energia, Fernando Coelho Filho." Oggi il Brasile ha già un deficit nel settore della raffineria di circa 600 mila barili al giorno. Questo numero tende a crescere e la sfida del governo brasiliano ora è quella di attrarre investimenti nel settore". L'allocazione di risorse nel campo della raffineria in Brasile avverrà, senza la Petrobras – Petroleo Brasileiro S.A – società statale di economia mista-, che non farà investimenti nel settore. "È una sfida attrarre investitori perché c'è un'eccedenza di raffinerie nel mondo. Quelli che già raffinano cercano di ottimizzare la propria capacità già installata. Non desiderano costruire nuove raffinerie, ma ogni paese vuole avere la propria raffineria per avere il prodotto trasformato e garantire sicurezza". Una raffineria richiede un investimento da  8 a 10 miliardi di dollari. "Le ricerche del CNPE - Consiglio Nazionale della Politica Energetica indicano che il governo brasiliano vuole dare la priorità a questo tipo di investimento", conclude il ministro. (ICE SAN PAOLO)