News dalla rete ITA

21 Febbraio 2019

São Tomé e Principe

GOVERNO ANNUNCIA LA COSTRUZIONE DI UN PORTO ALTERNATIVO A QUELLO DI ANA CHAVES

Il ministro São-tomense dei Lavori Pubblici,  Infrastrutture, Risorse Naturali e Ambiente ha dichiarato a São Tomé, che il Governo sta valutando la possibilità di procedere alla costruzione di un nuovo porto con una funzione quadrupla a Fernão Dias, nel nord di São Tomé, con l'aiuto del Governo della Cina Popolare.Osvaldo D'Abreu ha annunciato questo fatto, nell'ambito di una visita di ispezione agli impianti dell'ENAPOR (Impresa Nazionale di Amministrazione dei Porti), nella baia di Ana Chaves, nella città di São Tomé.La visita alle strutture dell'ENAPOR, si inserisva nell'ambito di "contatti con la realtà" che il nuovo ministro che tutela alcune imprese pubbliche statali sta effettuando, tra cui l'ENASA (Impresa Nazionale di Navigazione Aerea).Fernão Dias è una località della costa dell'isola di Sao Tome, nota per la tragedia del massacro di Batepá, perpetrato il 3 febbraio 1953 dalle autorità coloniali portoghesi, e vicina al villaggio di Micoló, nel distretto di Lobata, che dista, a nord della città di São Tomé, più di 20 km.Secondo il ministro che parlava alla stampa, la possibilità di costruire un nuovo porto servirà come alternativa al vecchio e la principale area portuaria dell'arcipelago di São Tomé.Secondo ancora il ministro, l'attuale Porto di Sao Tome, soffre di molti problemi, di cui l'incapacità operativa, così come la mancanza di requisiti di integrazione socio-economica di Sao Tome e Principe nella sub-regione dell'Africa Centrale.Osvaldo D'Abreu ha informato che si tratta di un progetto infrastrutturale il cui processo di negoziazione è in uno stato avanzato di "aggiustamenti" con la parte cinese e che il progetto potrà conoscere la luce del giorno, nel medio termine, con l'assistenza della Banca Mondiale e del Fondo Monetario Internazionale (FMI).D'Abreu non ha segnato i costi di questo nuovo progetto infrastrutturale per il Paese, ma ha chiarito che non è un progetto megalomane come il mancato porto in acque profonde progettato dall'allora Governo del Primo Ministro Patrice Trovoada.Per questo ministro, tale porto, oltre alla competenza commerciale, darà risposta alla domanda e ricezione di energia, accomodamento di contenitori, e soddisferà le esigenze di pesca del Paese alla luce della nuova visione strategica del XVII Governo presieduto dal Primo Ministro Jorge Bom Jesus.Mentre si avvicina questo nuovo progetto infrastrutturale, il ministro ha assicurato che il Porto di Sao Tome o di Ana Chaves comporterà nel breve termine, alcune opere, sul presupposto di "estenderlo, cercando una batimetria di oltre tre o quattro metri, per l'attracco di alcune navi di medie dimensioni". (ICE LUANDA)


Fonte notizia: STP-Press