News dalla rete ITA

7 Marzo 2019

Repubblica Democratica Congo (ex Zaire)

RIAPERTA LA CASA EUROPEA DI RILASCIO DI VISTI PER LO SPAZIO SHENGEN

La Repubblica Democratica del Congo (RDC) ha riaperto a Kinshasa, il Centro Europeo di Visti (CEV), armonizzando così, le sue relazioni diplomatiche con l'Unione Europea.Il Centro è stato riaperto dall'Incaricato d'Affari del Belgio, Philippe Bronchain, alla presenza del direttore di gabinetto del Presidente Tshisekedi, Vital Kamerhe, e del suo Consigliere speciale per la Sicurezza, François Beya.L'istituzione, che sarà operativa a partire da venerdì 08, ha per attività ricevere richieste di visti Schengen per il Belgio e gli altri 17 Stati che il Belgio rappresenta nella RDC.Questi Paesi sono Germania, Austria ed Estonia; Finlandia, Francia, Ungheria e Italia.Comprende anche Paesi come Lettonia, Lituania, Granducato di Lussemburgo, nonché Norvegia, Paesi Bassi, Portogallo, Slovacchia, Repubblica Ceca, Slovenia e Svezia.Il gesto ha avuto luogo un anno dopo la sua chiusura, a seguito della controversia che oppone entrambe le parti, legata al processo elettorale congolese, avendo l'UE accusato e sanzionato alcuni capi del vecchio regime con l'accusa di aver violato i diritti umani durante le manifestazioni politiche nella RDC.La normalizzazione dei rapporti interviene dopo l'alternanza democratica nella RDC, con la sostituzione di Joseph Kabila da Félix Tshisekedi, nella Presidenza della Repubblica.Il passo successivo sarò lo scambio di Ambasciatori tra Kinshasa e Bruxelles, per porre fine alla disputa diplomatica che entrambi i partner hanno vissuto nel 2018. (ICE LUANDA)


Fonte notizia: Angop