News dalla rete ITA

28 Marzo 2019

Romania

FONDI EUROPEI 2019: 15 MILIONI DI EURO A PROGETTO, PER LE IMPRESE ENERGETICHE

Le società romene di distribuzione dell'energia potranno accedere a fondi europei di 15 milioni di euro a progetto per l'implementazione di sistemi intelligenti di misurazione del consumo attraverso una nuova linea di finanziamento messa in discussione pubblica dal Ministero dei fondi europei.Si tratta del programma operativo per le Grandi Infrastrutture (POIM) - Obiettivo specifico 6.2. - "Riduzione del consumo medio di elettricità a livello privato", una linea di finanziamento dal valore di 33 milioni di euro, per cui si discute un progetto di Guida del richiedente.Una società di distribuzione di energia sarà in grado di ottenere 15 milioni di euro per progetto, di cui l'85% dal Fondo europeo di sviluppo regionale, parte della politica di coesione dell'UE, mentre il 15% dal bilancio dello Stato. I progetti, che avranno una durata massima di 4 anni, seguiranno:• Introduzione di un sistema di misurazione intelligente per i consumatori collegati alle reti informatiche, circa 10.000 consumatori prevalentemente casalinghi all'interno di ciascuna regione serviti dagli 8 operatori di distribuzione delle concessioni (progetti dimostrativi).• Migliorare la gestione del consumo di elettricità a livello famigliare con la modifica del comportamento degli utenti dei sistemi di misurazione intelligente, che porti alla riduzione del consumo medio di energia elettrica.• Garantire la fatturazione dell’energia elettrica sulla base del consumo effettivo.• Il contributo dei progetti alla realizzazione delle future reti di distribuzione intelligente dell'energia elettrica.Potranno essere finanziati progetti in tutto il paese, ad eccezione di Bucarest e del Distretto di Ilfov.Il bando per i progetti sarà aperto dopo l'approvazione della versione rivista della Guida del candidato per l'obiettivo specifico 6.3. "Ridurre il consumo medio dell’energia elettrica nelle case".Nel Programma Operativo per la Grande Infrastruttura (POGI), la Romania ha a disposizione 9,2 miliardi di euro per i progetti di trasporto, energia ed ambiente, di cui il paese ha attratto entro il 1 ° marzo 2019circa 1,5 miliardi di euro, come rimborsi delle spese della Commissione europea, il che significa un tasso di assorbimento del 16% circa su questo programma.Alla Conferenza EuroIMPACT del 29 ottobre 2018, Ionuţ Micu, vicedirettore generale dell'Autorità di gestione per il Programma Operativo Grande Infrastruttura, ministero dei fondi europei, ha sottolineato il collegamento necessario tra la visibilità del progetto e la riforma dell'amministrazione, volta a creare strutture di utilizzo adeguate per un uso efficiente ed efficace del Finanziamento europeo. Secondo la valutazione dei programmi precedenti, gli sforzi di armonizzazione amministrativa hanno portato a migliorare le procedure e i flussi dei documenti, con effetti sulla riduzione dei termini per l'assorbimento dei fondi. La qualità della vita dei cittadini dipende dalla sinergia tra gli investimenti infrastrutturali ed altri interventi. (ICE BUCAREST)


Fonte notizia: https://www.startupcafe.ro/bani-europeni/fonduri-europene-2019-firme-energie.htm