News dalla rete ITA

15 Aprile 2019

Brasile

FERROVIA FERROGRÃO DOVREBBE ESSERE PRONTA PER ESSERE MESSA ALL’ASTA A SETTEMBRE

La ferrovia Ferrogrão, che collega le città di Sinop, nello stato del Mato Grosso, a Miritituba, nello stato del Parà, dovrebbe essere pronta per essere messa all’asta entro settembre. L’investimento previsto per l’opera è di 12,7 miliardi di reais (circa 3,73 miliardi di euro). La ferrovia ha un’estensione di 933 km, e trasporta principalmente granaglie dalle regioni produttrici del Centro-Ovest fino allo stato del Parà, arrivando fino al porto di Miritituba. Il progetto è in fase di aggiustamenti dallo scorso gennaio. Le aziende responsabili per la struttura sono in fase finale di calcolo, su mandato del governo federale brasiliano. I dati utilizzati per il progetto sono del 2015. Il governo federale brasiliano punta a velocizzare il processo di asta della Ferrograo. Ed è probabile che i grandi produttori di soia brasiliani si associno al progetto, considerando l’importanza strategica della via di comunicazione. Ciò perché, una volta a pieno regime, la Ferrograo permetterà di portare la produzione di granaglie del Mato Grosso da 63,18 milioni di tonnellate del 2018 a 108 milioni di tonnellate: un aumento del 71,1% previsto in un periodo di circa 10 anni. L’area di espansione agricola nello stato destinata alla produzione di granaglie passerebbe da 14,86 milioni di ettari a 22,26 milioni di ettari. Prima di essere lanciato, il progetto dovrà essere approvato dalla Corte dei Conti (TCU), per verificare la presenza di eventuali irregolarità. In alcuni casi, come il prezzo da pagare per espropriare terreni, i valori sono aumentati da 1.500 reais per ettaro a 8.000 reais per ettaro. È possibile che i tempi siano allungati in caso di obiezioni da parte dell’organismo di controllo o anche da parte della Giustizia. Ad esempio, alcuni gruppi di indigeni si lamentano dell’estensione del progetto e minacciano portare in tribunale la questione. (ICE SAN PAOLO)


Fonte notizia: Folha de S.Paulo