News dalla rete ITA

6 Giugno 2019

Angola

SONANGOL ED ENI CREANO SOCIETÀ DI ENERGIE RINNOVABILI

Le petrolifere Sonangol ed ENI hanno firmato un accordo per creare una società di produzione di energie rinnovabili, il cui progetto di esecuzione inizia nel primo trimestre del 2020, ha annunciato il vice direttore generale dell'italiana ENI, João Silva.Il progetto sarà realizzato in due fasi, nella regione di Caraculo, provincia del Namibe, e andrà a beneficio anche della vicina provincia della Huíla.Ha giustificato che è stato scelto il sud (Namibe e Huíla) perché è la regione dell'Angola con più irradiazione solare, perché offre un maggiore potenziale e anche perché ha la particolarità che il suo sistema di distribuzione elettrica non è collegato al Sistema Nord di Trasporto Elettrico del Paese.L'energia prodotta da fonti rinnovabili, secondo il vice-direttore generale dell'ENI, verrà iniettata nella rete elettrica della zona, che va dal municipio della Matala fino al Namibe.A margine della Conferenza "Angola Petrolio e Gas 2019", tenutasi nel Centro di Convenzioni Talatona (CCTA), João Silva ha dichiarato che, sebbene il progetto non sia ancora stato quantificato, produrrà 25 megawatt in ciascuna fase.Riguardo alla quantificazione del progetto, ha spiegato che al momento stanno facendo la valutazione e, ancora, non hanno una stima."In termini generali, abbiamo un'idea, ma, in particolare, dipende dal sondaggio tecnico per determinare il costo finale del progetto", ha rafforzato.Uno degli obiettivi principali del progetto è la riduzione del consumo di diesel, da parte delle centrali termiche, che si verifica nel sud dell'Angola.Per quanto riguarda la costituzione della società, João Silva ha aggiunto che c'è ancora un processo da osservare, come ottenere la concessione e il contratto, ma l'obiettivo è implementare l'investimento nel primo trimestre del prossimo anno.Sonangol ed ENI hanno diversi accordi, in particolare la costruzione della nuova unità di produzione di benzina per la Raffineria di Luanda e la formazione di tecnici angolani.La conferenza "Angola Petrolio e Gas" termina con un discorso del Ministro delle Risorse Minerarie e del Petrolio, Diamantino de Azevedo, ma il forum culminerà in realtà con una conferenza stampa dell'organizzazione. (ICE LUANDA)


Fonte notizia: Angop