News dalla rete ITA

11 Luglio 2019

Germania

NEL 2018 LA PRODUZIONE ITTICA IN ACQUACOLTURA IN GERMANIA È DIMINUITA DEL 5,9%

Nel 2018, le quasi 2.600 imprese di acquacoltura in Germania hanno prodotto circa 18.100 tonnellate di pesce. Secondo l'Ufficio federale di statistica (Destatis), si tratta di circa 1.100 tonnellate in meno rispetto all'anno precedente (-5,9%). Con poco meno di 13.700 tonnellate, anche la produzione di mitili è risultata inferiore del 19% rispetto al livello dell'anno precedente. Nello stesso periodo, il volume di uova e caviale prodotto è aumentato del 3,7% circa, raggiungendo 75 tonnellate. La produzione totale di pesce, mitili e altri prodotti dell'acquacoltura è stata di circa 31.900 tonnellate. Si tratta del 12,0% in meno rispetto al 2017. La trota iridea (34,9%) e la carpa comune (26,2%) rappresentano oltre la metà della produzione ittica. I principali Länder tedeschi produttori di trote iridee sono stati il Baden-Württemberg e la Baviera, che insieme hanno rappresentato il 56,9% del totale (6.300 tonnellate). Delle circa 4.700 tonnellate di carpe comuni, circa 3.600 tonnellate (76,0%) sono state prodotte in Baviera e in Sassonia. Altre specie ittiche importanti sono la trota salmonata (oltre 1.500 tonnellate, pari all'8,5%), il salmerino alsaziano (circa 1 400 tonnellate, pari al 7,8%) e l'anguilla europea (circa 1 200 tonnellate, pari al 6,7%). Quasi tutta la produzione di anguille, circa 1 200 tonnellate, avviene in imprese di acquacoltura della Bassa Sassonia. La maggior parte della produzione ittica (89,9%) ha avuto luogo in aziende con una produzione annua di 5 tonnellate o più di pesce. Tuttavia, queste 400 aziende rappresentano solo il 17,4% della produzione ittica. Al contrario, ben 1.500 aziende che producono pesce (59,3%) hanno una produzione annua inferiore a 1 tonnellata di pesce. Solo il 2,6% circa della produzione ittica totale viene prodotto in questi allevamenti. (ICE BERLINO)


Fonte notizia: Destatis