News dalla rete ITA

18 Luglio 2019

Canada

E-COMMERCE ALIMENTARE IN QUÉBEC, PREVISIONI DI CRESCITA IMPORTANTI

Una recente ricerca pubblicata dal CEFRIO sul commercio elettronico di prodotti alimentari (Portrait du commerce électronique alimentaire au Québec) mostra che nel periodo dicembre 2018 / febbraio 2019 circa il 7% della popolazione del Québec ha fatto la spesa online. Per alcuni gruppi, come le persone di età compresa tra i 35 e i 54 anni, con diploma universitario e dei bambini, la percentuale sale all’11%. Il CEFRIO constata che nell'e-commerce il settore alimentare è quello che registra la crescita più forte, spinta dall’adozione di nuovi modelli d’affari. La tendenza lascia intravvedere dei cambiamenti importanti nella distribuzione alimentare della provincia, conclude il CEFRIO, un organismo di ricerca e innovazione indipendente che accompagna, informa e assiste le aziende nel passaggio al digitale. Lo ricerca del CEFRIO mette in luce la popolarità degli acquisti online realizzati con la formula dell’abbonamento per i piatti pronti per la cottura, oltre a panieri di frutta, verdura e carne. I motivi principali citati dai consumatori per l'acquisto di questi panieri sono la possibilità di ottenere prodotti freschi, incoraggiare l'economia locale e ottenere alimenti eco-compatibili. L'adozione di nuove piattaforme digitali consente la realizzazione di nuove strategie d’affari. Per esempio, l'applicazione Flashfood diffusa nelle più importanti province canadesi permette di ridurre lo spreco di cibo offrendo la possibilità di acquistare a prezzi veramente scontati prodotti la cui data di scadenza è prossima. Lo studio menziona anche la piattaforma Maturin creata per mettere in relazione produttori e trasformatori alimentari con i consumatori utilizzando un mercato digitale senza intermediari. Per incoraggiare gli acquisti locali, un algoritmo molto popolare propone i prodotti sulla base della vicinanza tra acquirenti e venditori. Se da una parte emerge dalla ricerca l’apertura del consumatore del Québec a utilizzare nuove formule di acquisto, dall’altra risulta chiaro che il consumatore si aspetta di trovare un'esperienza di acquisto migliorata e di beneficiare di sconti rilevanti. Altri studi del CEFRIO mostrano infatti che i consumatori del Québec sono molto sensibili al prezzo e che per esempio un’attenzione particolare deve essere portata all’addebito delle spese di consegna che costituisco un freno spesso importante. Da qui l'interesse dell'opzione "compra online, ritira in negozio" e l’interesse del 39% degli acquirenti a servirsi anche di punti di raccolta non convenzionali. (ICE MONTREAL)


Fonte notizia: Fonte: comunicato CEFRIO, 16 luglio 2019