News dalla rete ITA

20 Marzo 2020

Francia - Paesi Bassi - Germania - Irlanda - Danimarca - Grecia - Portogallo - Spagna - Belgio - Lussemburgo - Svezia - Finlandia - Austria - Malta - Estonia - Lettonia - Lituania - Polonia - Repubblica Ceca - Slovacchia - Ungheria - Romania - Bulgaria - Slovenia - Croazia - Italia - Cipro

LA COMMISSIONE DECIDE DI CREARE UNA RISERVA COMUNE DI ATTREZZATURE MEDICHE

La Commissione europea ha deciso ieri di creare una riserva europea comune di attrezzature mediche di importanza strategica tramite rescEU per aiutare i Paesi dell’UE a far fronte al COVID-19. Più in particolare, tale riserva includerà: apparecchiature mediche per terapia intensiva quali i respiratori; dispositivi di protezione individuale quali mascherine riutilizzabili; vaccini e terapie; forniture di laboratorio. Secondo quanto dichiarato dal Commissario europeo Janez Lenarčič la riserva RescEU sarà utilizzata per sostenere gli Stati membri che si trovino ad affrontare carenze di attrezzature necessarie per curare i pazienti, proteggere gli operatori sanitari e rallentare la diffusione del COVID-19.La riserva sarà ospitata da uno più Stati Membri; Gli Stati ospitanti saranno responsabili dell’approvvigionamento mentre la Commissione finanzierà il 90% delle forniture. Il restante 10% dei costi sarà coperto dagli Stati ospitanti. Il Centro di coordinamento della risposta alle emergenze sarà incaricato di gestire la distribuzione dello stock, a seconda delle necessità. Inoltre, secondo il sistema di Aggiudicazione congiunta di contromisure mediche, gli Stati membri stanno acquisendo attrezzature mediche con un approccio coordinato, aumentando la disponibilità e riducendo i prezzi dei dispositivi. RescEU è parte del meccanismo di protezione civile della UE. Ad oggi, partecipano al meccanismo, tutti gli Stati membri della UE nonché Islanda, Norvegia, Serbia, Macedonia del Nord, Montenegro e Turchia. (ICE BRUXELLES)


Fonte notizia: ICE Bruxelles


Allegati