News dalla rete ITA

26 Marzo 2020

Romania

LA CHIUSURA DELLE FABBRICHE DI MOBILI POTREBBE TAGLIARE 1 MILIARDO DI EURO DAL TOTALE DELLE ESPORTAZIONI DELLA ROMANIA

I produttori romeni di mobili esportano ogni anno prodotti per oltre 2,4 mld di euro, rappresentando il 90% della loro produzione.In questi giorni molti produttori di mobili sono costretti a fermare la produzione a causa della mancanza degli ordini.Il settore dei mobili e’ il settore piu’ colpito dalla crisi generata dal coronavirus.L’esportazioni di letti, materassi, armadi potrebbero diminuire quest'anno del 50%.La produzione di mobile e’ uno dei pochi settori della Romania che registra eccedenza commerciale. Il piu’ grande produttore locale,  Aramis ha fermato la produzione a causa della mancanza di materie prime e della chiusura dei negozi in Europa e negli Stati Uniti.La diminuzione del giro d’affari nell’industria dei mobili si vedra’ dal mese di aprile, in marzo l'industria ha avuto ancora ordini di produzione.Nel 2019 Romania ha esportato mobili in valore totale di 2,4 mld. di euro, in aumento del 4,3% rispetto al 2018.L'industria locale dei mobili soffrira’ un abbassamento per qualche mese ma si riprendera’ dopo i  primi 2-3 mesi dal restart della produzione.In piu’ il possibile incoraggiamento al consumo di prodotti interni dei paesi esteri potrebbe portare all’abbassamento dell’export romeno di mobili” ha detto Sig.ra Aurica Sereny – Presidente dell’APMR ( Associazione dei Produttori di Mobili di Romania).I mercati piu’ importanti per i mobile romeni sono la Germania, Francia, Italia, Slovenia e Repubblica Ceca.Anche il secondo produttore romeno Taparo ha comunicato che continuera’ la produzione analizzando attentamente la richiesta del mercato. (ICE BUCAREST)


Fonte notizia: Ziarul Financiar