News dalla rete ITA

31 Marzo 2020

Spagna

LA SOCIETÀ ORGANIZZATRICE DEL MWC, LA GSMA, DETTAGLIA I RIMBORSI per la cancellazione dell’edizione 2020

All'inizio dell'anno, quando mancava poco più di un mese dall'inizio del Mobile World Congress 2020, la GSMA annunciava la cancellazione dell’evento. Barcellona non avrebbe ospitato il MWC a causa del rischio di contagio da COVID-19. Nonostante il fatto che diverse società avessero già deciso di non partecipare, molti altri stavano ancora andando avanti e a seguito della cancellazione dell'evento erano rimaste in sospeso le modalità di eventuali rimborsi.È trascorso un lungo mese da quella decisione e la GSMA ha appena annunciato come sarà la politica di rimborso. Per i visitatori, coloro che hanno acquistato il biglietto, l'importo verrà restituito al 100% tramite il metodo di pagamento originale. Per i clienti (espositori), sono previste due opzioni: rimborso immediato o credito per i prossimi anni, ma l'importo dipenderà dall'investimento iniziale.Per gli espositori che hanno speso fino a £ 5.000 sono le seguenti:Opzione 1: rimborso equivalente al 100% di quanto pagato nel 2020.Opzione 2: un credito  del 125% di quanto pagato nel 2020 distribuito in tre anni come segue:MWC 2021: credito del 65%.MWC 2022: credito del 35%.MWC 2023: credito del 25%.Le cose cambiano per i clienti che hanno speso più di £ 5.000. Le opzioni sono le stesse, ma non è possibile recuperare tutto l'investimento.Opzione 1: rimborso del 50% di quanto pagato per l’edizione 2020, fino a un massimo di £ 150.000. L'ammissibilità per questa opzione è per quegli espositori che non avevano annullato la loro partecipazione a MWC 2020.Opzione 2: un credito  del 125% di quanto pagato nel 2020 distribuito in tre anni: MWC 2021: credito del 65%.MWC 2022: credito del 35%.MWC 2023: credito del 25%.Inoltre, la GSMA, "come  gesto di buona volontà", a supporto dei propri clienti, ha confermato che le tariffe MWC 2021 saranno ridotte a quelle utilizzate nel 2019. Precisamente parlando della MWC 2021, la GSMA si mostra grata per "avere il pieno sostegno del Consiglio di amministrazione" e "il supporto formale di NTT DOCOMO, Orange, Telefónica e Vodafone". (ICE MADRID)


Fonte notizia: ICE MADRID