News dalla rete ITA

30 Aprile 2020

Francia - Paesi Bassi - Germania - Irlanda - Danimarca - Grecia - Portogallo - Spagna - Belgio - Lussemburgo - Svezia - Finlandia - Austria - Malta - Estonia - Lettonia - Lituania - Polonia - Repubblica Ceca - Slovacchia - Ungheria - Romania - Bulgaria - Slovenia - Croazia - Italia - Cipro

L'EUROPA AL CAPEZZALE DELL'INDUSTRIA DEL TURISMO E DEL TRASPORTO AEREO (1)

I settori del turismo e del trasporto aereo sono fra i più colpiti dalle misure di contrasto alla pandemia. Una situazione catastrofica di fronte alla quale l'Europa sembra far fatica a reagire. La UE ha affrontato il tema ieri, nel corso della riunione settimanale della Commissione e del Consiglio informale dei Ministri dei trasporti. Nel corso di quest'ultimo, un'ampia maggioranze dei Paesi membri si è pronunciata a favore dell'emissione di voucher da parte delle compagnie aeree in sostituzione dei rimborsi. Questa soluzione consentirebbe alle compagnie di conservare liquidità senza violare i diritti dei consumatori. Secono IATA, il valore dei rimborsi in Europa sarebbe pari a circa 10 miliardi di dollari. Sarà la Commissione a decidere sul punto. Il rilancio del turismo e del trasporto aereo è chiaramente legato alla rimozione delle restrizioni ai viaggi all'estero, che tuttavia non ha date certe in un contesto in cui i Paesi europei si muovono in ordine sparso quanto all'alleggerimento delle misure di contenimento della diffusione del covid-19. Ricordiamo che, secondo dati IATA, sono 4,5 milioni i voli cancellati al 30 giugno 2020, mentre le perdite delle compagnie aeree sono complessivamente stimate a 314 miliardi di dollari. (ICE BRUXELLES)


Fonte notizia: L'Echo, 30 aprile