News dalla rete ITA

29 Maggio 2020

Romania

LA FIDUCIA NELL'ECONOMIA RUMENA SI STA RIPRENDENDO DAL PICCO MINIMO DEGLI ULTIMI 18 ANNI

La percezione della popolazione e delle imprese sull'economia rumena è migliorata a maggio, dopo un forte calo del mese precedente accelerato dalle restrizioni annunciate dalle autorità nel contesto della pandemia. Secondo gli analisti della Banca commerciale rumena BCR, la Romania ha superato il punto più basso della crisi e si sta dirigendo verso una rapida ripresa a “V”. I dati di maggio pubblicati dalla Commissione europea mostrano che l'ESS (Economic Sentiment Indicator), che monitorizza la fiducia nell'economia, è passato da un minimo degli ultimi 18 anni di 65,3 punti raggiunto ad aprile a 72,2 punti, un quinto del calo registrato tra marzo e aprile. L'EEI (Employment Expectations Indicator) ha mostrato una ripresa ancora più forte, passando da 57,3 punti di aprile a 65,3 punti.La tendenza continuerà nei prossimi mesi, man mano che le restrizioni verranno progressivamente revocate e i settori economici colpiti dalla pandemia riprenderanno la loro attività. La BCR stima che l'economia rumena diminuirà del 15,2% su base trimestrale tra aprile e giugno, una contrazione seguita da una ripresa "relativamente rapida" tra luglio e settembre, quando si prevede che il prodotto interno lordo crescerà dell'11,5%. Quando l'offerta inizia a riprendersi, le prospettive a breve termine dipendono dalla forza e dalla velocità della ripresa della domanda estera e interna per la ripresa economica. Per tutto il 2020, gli analisti prevedono un calo del 4,7% in Romania, in linea con la stima media nella regione, seguita da un aumento del 3,9% nel 2021. L'aumento del prossimo anno dipende dalle decisioni del governo sulla sostenibilità delle finanze pubbliche dopo le le elezioni.  (ICE BUCAREST)


Fonte notizia: www.profit.ro