News dalla rete ITA

3 Giugno 2020

Romania

L'INDUSTRIA DELLA RISTORAZIONE PERDERA' CIRCA 5.000 LOCALI A LIVELLO NAZIONALE

L'industria della ristorazione perderà circa 5.000 locali in tutta la nazione, quasi il 10% del totale in quanto i ristoranti non saranno in grado di riaprire nel prossimo periodo, secondo il presidente dell'Organizzazione dei datori di lavoro degli hotel e ristoranti in Romania (HORA), Daniel Mischie. Finanziariamente, l'industria della ristorazione perderà 400 milioni di euro al mese, ma la perdita maggiore è la risorsa umana qualificata. Un altro elemento da evidenziare è la lenta ripresa del settore senza sapere esattamente quali saranno le misure attive implementate. Dragos Petrescu, CEO di City Grill, ha sottolineato che il 2020 è un anno di sacrifici per l'ospitalità in Romania, ma la sfida più grande al momento è convincere i rumeni a tornare a mangiare nei ristoranti. È molto importante comunicare ai rumeni che l’industria farà ogni sforzo possibile per farli sentire al sicuro nei ristoranti, mentre il business rimane in secondo piano nonostante il gran numero di perdite economiche.Nello stesso contesto, il presidente dell'Associazione nazionale delle agenzie di viaggio (ANAT) ha affermato che si tratta di una situazione estremamente grave anche per le agenzie di viaggio, poiché tra febbraio e maggio non sono state fatte prenotazioni. Le stime dei rimborsi da parte delle agenzie di viaggio ammontano a circa 40-50 milioni di euro per i servizi annullati. La situazione è estremamente triste, perché il settore sta ancora combattendo con il governo per poter beneficiare di misure di sostegno e aiutarli a superare questa crisi. In Romania ci sono circa 400.000 dipendenti nel settore turistico e di cui 12.000 sono impiegati nelle 2.100 agenzie di viaggio esistenti a livello nazionale.   (ICE BUCAREST)


Fonte notizia: www.agerpres.ro