News dalla rete ITA

9 Giugno 2020

Romania

MERCATO ROMENO DI SALUTE E FITNESS: IL MERCATO REGISTRA 250 MILIONI DI EURO E CONTA OLTRE 800.000 RUMENI ISCRITTI IN PALESTRA

Le palestre riapriranno il 15 giugno, ma con determinate condizioni intese a garantire la distanza sociale. Le palestre sono state chiuse per quasi tre mesi, ma durante lo stato di emergenza, alcuni degli istruttori e degli allenatori del club hanno trovato alternative digitali. Il mercato rumeno di salute e fitness, stimato a circa 812.000 membri e dal valore di 248 milioni di euro, è in forte crescita. Il numero di membri rappresenta il numero di persone che sono andate in palestra nell’arco di un anno, anche se non con una costante. Pertanto, meno del 5% della popolazione rumena è andata in palestra nel 2018.I dati mostrano da un lato il sottosviluppo del mercato locale. D'altra parte, indica anche il suo potenziale di sviluppo. La Romania è considerata il mercato di salute e fitness in più rapida crescita in Europa. Sebbene non sia un mercato maturo, ha un notevole potenziale di sviluppo. Pertanto, entro il 2023 le stime mostrano che si aggiungeranno altri 250.000 - 300.000 nuovi membri, il che significa un aumento del 30-35% rispetto al 2018. Per il 2023 si prevede che il mercato arriverà a 360-380 milioni di euro, registrando un aumento del 45-55% rispetto al 2018. In termini di valore, il mercato europeo della salute e del fitness è stato stimato a 25 miliardi di euro nel 2018, il che significa che la Romania contribuisce per l'1% al totale, sebbene come popolazione abbia un peso maggiore. La cifra comprende i soldi spesi dagli sportivi per abbonamenti in palestra per servizi aggiuntivi come personal trainer, ma anche per prodotti venduti attraverso queste palestre.Cinque paesi (Regno Unito, Germania, Italia, Francia e paesi nordici) contribuiscono per il 70% all'intero mercato europeo. L'unico mercato che è sceso negli ultimi quattro anni è l'Italia. Per fare un confronto, la Romania ha la crescita più forte, il 45%, almeno tre volte superiore al prossimo classificato: la Polonia. Inoltre, sono visibili diverse tendenze locali, principalmente a Bucarest e in altre importanti città del paese, come Cluj, Timisoara, Iasi. Nei mercati meno maturi dell'Europa orientale, la crescita è generata dall'aumento del potere d'acquisto negli ultimi anni, che ha aumentato il numero di persone che si permettono di andare in palestra. In termini di offerta, il mercato è altamente frammentato, con oltre 1.100 operatori che operano principalmente nel segmento a basso e medio prezzo. Questi ultimi attirano l'80% di tutti gli abbonati. Il più grande investitore è WorldClass, che domina il mercato locale con dozzine di palestre nelle grandi città. Il secondo classificato è Stay Fit con sei sale solo a Bucarest.  (ICE BUCAREST)


Fonte notizia: www.zfcorporate.ro