News dalla rete ITA

29 Giugno 2020

Germania

IL COMPORTAMENTO DELLE AZIENDE IN MATERIA DI PAGAMENTI IN PEGGIORAMENTO

Secondo un sondaggio condotto dall'azienda tedesca CRIFBÜRGEL, circa 450.000 aziende in Germania, pagano le fatture ai propri fornitori con un ritardo di circa 34,4 giorni. Nel gennaio 2020, il ritardo medio di pagamento era ancora di 26,4 giorni."Da metà aprile in poi, il comportamento delle aziende in materia di pagamenti è peggiorato drasticamente. Attualmente osserviamo sempre più spesso il comportamento delle aziende in termini di risparmio di liquidità", commenta l'amministratore delegato di CRIFBÜRGEL Frank Schlein sulle cifre attuali.In media, le aziende tedesche concedono ai loro creditori un termine di pagamento di 26 giorni. Per i non paganti o i ritardatari, le fatture vengono attualmente pagate solo dopo una media di 60 giorni. "Per le aziende, questo comportamento significa che devono aspettare più del doppio del tempo per il loro denaro rispetto a quanto calcolato inizialmente. Questo li rende prestatori involontari ai loro clienti", dice Schlein.Secondo quest'ultimo, tale comportamento è spesso a scapito delle medie e piccole imprese, perché la mancanza di liquidità è una delle cause più frequenti di insolvenza. Inoltre, una fattura pagata troppo tardi dal cliente o dal committente significa più lavoro amministrativo e costi aggiuntivi. Nel peggiore dei casi si sviluppa un circolo vizioso, poiché le aziende devono rinunciare ai propri investimenti più a lungo del previsto o non sono in grado di soddisfare gli ordini. Le piccole imprese possono trovarsi in difficoltà finanziarie se i loro clienti sono riluttanti a pagare. (ICE BERLINO)


Fonte notizia: Deutsche Mittelstandsnachrichten