News dalla rete ITA

17 Settembre 2020

Brasile

L'INDUSTRIA BRASILIANA SCENDE DI 6 POSIZIONI NELLA CLASSIFICA GLOBALE

Dopo successivi ribassi, il Brasile occupa ora la 16° posizione nella classifica mondiale del settore industriale, secondo lo studio di Performance dell'Industria nel Mondo, pubblicato dalla CNI - Confederazione Nazionale dell'Industria. Nel 2019, il paese ha iniziato a rappresentare l'1,19% dell'industria globale, contro l'1,24% dell'anno precedente. Secondo i dati dello studio, l'industria brasiliana ha perso rilevanza nella produzione mondiale, avendo registrato una tendenza al ribasso dal 2009. Nel 2014, il paese era tra i 10 maggiori produttori al mondo. Tra il 2015 e il 2017, il Brasile è stato superato da Messico, Indonesia, Russia e Taiwan, scendendo al 14° posto. Nel 2018 viene superato dalla Turchia e nel 2019 dalla Spagna. Secondo CNI, anche l'andamento delle esportazioni dell'industria manifatturiera ha mostrato una perdita di competitività. La partecipazione brasiliana nel mercato internazionale dovrebbe essere dello 0,82% nel 2019. Nel 2018, il Brasile ha occupato la 30° posizione nella classifica mondiale. Attualmente, l'industria cinese è la più grande al mondo. Le maggiori diminuzioni si sono verificate in Germania (dal 5,64%, nel 2018, al 5,42%, nel 2019) e in Giappone (dal 7,12% al 7,01%, nello stesso periodo). La Cina è anche leader delle esportazioni. Seguono Germania, Stati Uniti, Giappone e Corea del Sud. Per il Brasile, il calo del 7,2% delle esportazioni dell'industria manifatturiera nel 2019 ha significato l'interruzione di tre anni continui di crescita. Il calo registrato nell'ultimo anno ha invertito circa la metà della crescita cumulata tra il 2015-2018 (15%). Tra le ragioni della ritrazione, secondo il CNI, vi sono la volatilità del tasso di cambio, la crisi argentina (calo del 4,6% del PIL) e le tensioni esistenti tra Cina e Stati Uniti. A ciò si aggiunge il deprezzamento del real, 12% tra il 2017 e il 2019, nei confronti del dollaro. Nel 2019, le vendite in Argentina e negli Stati Uniti hanno rappresentato il 28% del totale esportato dall'industria manifatturiera in Brasile. (ICE SAN PAOLO)


Fonte notizia: Usinagem Brasil