News dalla rete ITA

17 Settembre 2020

Brasile

BRASILE: LE VENDITE AGRICOLE CRESCERANNO DEL 13,7%

Le vendite nel settore agricolo dovrebbero crescere del 13,7% quest'anno rispetto al 2019, raggiungendo una cifra record di 823,3 miliardi di reais, secondo unastima pubblicata questo mercoledì (16/9) dalla Confederazione dell'agricolturae bestiame del Brasile (CNA). I principali fattori che supportano questa proiezione di aumento del cosiddetto Valore Lordo della Produzione (VBP) sono gli aumenti dei prezzi dei generi alimentari, l'elevata domanda cinese e l'apprezzamento del real rispetto al dollaro. L'incremento dei ricavi ottenuti contribuirà quest’anno alla crescita del 3,5% del PIL dell'agroalimentare. Questa percentuale dovrebbe essere rivista al rialzo, entro la fine di questa settimana, dalla CNA. Nel frattempo, il team economico del governo prevede un calo del 4,7% del PIL brasiliano nel 2020, a causa del rallentamento economico, fortemente influenzato dalla pandemia da Covid-19. CNA prevede un aumento del 18% dei ricavi degli agricoltori, con un fatturato di 531,6 miliardi di reais. Il risultato sarà trainato principalmente dalla soia, che nel 2020 avrà un fatturato del +23,8%, con un aumento del 4,3% della produzione e del 18,7% dei prezzi. Altri prodotti in evidenza sono il riso, il caffè arabica e il grano,che avranno un'espansione del 33,9%, 51% e 59% del VBP. Il VBP del bestiame,d'altro canto, dovrebbe crescere del 6,6%, con un fatturato di 291,7 miliardi di reais. Secondo la Confederazione, l'aumento della produzione e dei prezzi delle uova e dei prezzi delle carni suine e bovine dovrebbe garantire un aumento vicino ai 17,9 miliardi di reais nella fatturazione della produzione di bestiame. La scarsa disponibilitàdi animali da macello, che dovrebbe ridurre la produzione di carne bovina dicirca il 3,6% nel 2020, ha invece sostenuto prezzi elevati, in media del 17,8% al di sopra del livello del 2019. Nonostante i buoni risultati dell'allevamento, le vendite lorde delle attività di pollo e latte dovrebbero diminuire rispettivamente del 3,7% e del 4,3%. (ICE SAN PAOLO)


Fonte notizia: O Globo