News dalla rete ITA

24 Settembre 2020

Repubblica di Macedonia del Nord

BRUSCO CALO DEL PIL MACEDONE NEL SECONDO TRIMESTRE DELL'ANNO

La chiusura dell'economia macedone e le limitazioni negli spostamenti  hanno portato al calo storicamente piu' importante dell'economia macedone: secondo i dati dell'Istituto macedone di statistica, il PIL nel secondo trimestre dell'anno ha registrato una contrazione del 12,7%.  Quasi tutte le componenti del PIL hanno subito andamenti negativi. L' industria leggera ha avuto una contrazione del 29.4%, il settore del commercio -23,4%, i servizi finanziari -3,2% e l'edilizia -0.5%.  I consumi hanno registrato un calo del 9,2%; i consumi privati si sono attestati sul -11,6% mentre i consumi pubblici hanno registrato un aumento dell'1.5%. Gli investimenti lordi nel secondo trimestre dell'anno sono  in calo del 25,6%.  Tra i pochi settori che hanno registrato tendenze positive vi sono: agricoltura (+4,5%), difesa e sicurezza, istruzione, protezione sanitaria e sociale (+2,2%) e il settore dell'ICT (*+0.9%). La chiusura delle frontiere e le limitazioni negli spostamenti  hanno influito sulla riduzione del commercio estero. Sia le esportazioni che le importazioni hanno registrato tendenze negative ed un calo del 31,1% e 29.6% rispettivamente.    (ICE SKOPJE)


Fonte notizia: Notizia