News dalla rete ITA

30 Novembre 2020

Costa d'Avorio

USA INVESTONO NELLA COMPETITIVITÀ DELLA FILIERA ANACARDI DELL’AFRICA OCCIDENTALE

COSTA D’AVORIO - Esportare tra 5000 e 8000 tonnellate di anacardi negli Stati Uniti nel 2021 per un valore stimato tra i 22 e i 35 milioni di dollari: questo il risultato atteso dall’avvio del Progetto USDA West Africa Pro-Cashew Project, finanziato dal Dipartimento dell’Agricoltura americano con un investimento di 23 milioni di dollari per un periodo di cinque anni, a destinazione di cinque paesi dell’Africa Occidentale: Costa d’Avorio, Ghana, Nigeria, Burkina Faso e Benin. “Questa iniziativa è in linea con l’obiettivo della Costa d’Avorio di trasformare la metà della propria produzione di anacardi entro il 2024”, si è rallegrato Kobenan Kouassi Adjoumani, ministro dell’Agricoltura della Costa d’Avorio, che ospiterà la sede regionale di Pro-Cashew, il cui lancio è stato inaugurato la scorsa settimana. Durante la cerimonia, l’ambasciatore americano in Costa d’Avorio,  Richard K. Bell, ha ricordato che il progetto parteciperà alla professionalizzazione e alla modernizzazione della filiera anacardi, consentendo di migliorare le condizioni di vita di tutti gli attori della catena. Pro-Cashew è già operativo in tre dei paesi beneficiari dell’iniziativa e lo sarà presto anche in Burkina Faso e in Benin, precisano i responsabili locali del progetto. La Costa d’Avorio è il quinto produttore mondiale di anacardi, mentre le importazioni di questa noce hanno registrato negli Stati Uniti un aumento del quasi 30% nei primi otto mesi del 2020 rispetto allo stesso periodo nel 2019, per un totale di 126.509 tonnellate.  (ICE ACCRA)


Fonte notizia: Info Africa