News dalla rete ITA

13 Gennaio 2021

Colombia

CALO DEI VOLUMI DI ESPORTAZIONE E PRODUZIONE DI CAFFÈ NEL 2020

La Federación Nacional de Cafeteros (FNC) ha comunicato che il Paese, riconosciuto come il primo produttore al mondo di caffè della varietà Arabica, ha fatto registrate nel 2020 una frenata nei volumi di produzione (-6%) ed esportazione di chicchi (-8%) rispetto all'anno precedente.Nello specifico, la Federazione ha evidenziato che il comparto, tra i più rappresentativi dell’export del Paese, dopo il petrolio e l'estrazione mineraria, pregiudicato dalle restrizioni alla mobilità imposte dal Governo per contenere la diffusione della pandemia, ha prodotto 13,9 milioni di sacchi da 60 chili nel 2020, in calo rispetto ai 14,7 milioni di sacchi conseguiti nel 2019. Stesso discorso per le esportazioni, che con un volume di 12,5 milioni di sacchi nel 2020 sono diminuite rispetto all’anno precedente in cui sono state pari a 13,7 milioni.La stessa associazione ha riconosciuto che è stato possibile contenere i danni causati nel settore dalla crisi da pandemia ed ottenere i risultati sopra indicati, che comunque rientrano nelle previsioni elaborate dalla medesima, grazie alla raccolta con successo di tutto il caffè coltivato e seminato, frutto dell’implementazione dei protocolli di biosicurezza sviluppati dalla FNC unitamente alla tempestività e solerzia dei coltivatori di caffè, penalizzati oltretutto dalle basse quotazioni internazionali del caffè alla Borsa di New York, che risultano insufficienti a coprire i costi di produzione.Il valore del raccolto del caffè nel 2020 è stato pari a circa 2,6 miliardi di USD, con un incremento del 25% rispetto al 2019 e con un prezzo medio di 1,1 USD per libbra di caffè. La Colombia, che rappresenta il terzo produttore mondiale di chicchi di caffè dopo il Brasile e il Vietnam, dispone di oltre 600 comuni a vocazione cafetalera, in cui circa 540.000 famiglie traggono da tali piantagioni il loro sostento. (ICE BOGOTÀ)


Fonte notizia: https://www.portafolio.co/economia/colombia-vio-caer-en-2020-las-exportaciones-y-la-produccion-de-ca