News dalla rete ITA

13 Gennaio 2021

Bahrein

IL PIL NAZIONALE DEL BAHRAIN SI RIDUCE DEL 6.9% PER IL COVID

La pandemia globale ha duramente colpito diversi settori economi del Bahrain, diminuendo drasticamente il loro apporto al PIL nazionale, secondo quanto riportato nei dati pubblicati dalla Camera di Commercio e dell’Industria del Bahrain.Secondo il report, la causa principale della performance economica negativa è da attribuirsi alle restrizioni implementate dal governo centrale per ridurre l’impatto sociale e sanitario generato dalla diffusione del virus. Il PIL nazionale si è contratto del 6.9% nel terzo trimestre del 2020, rispetto al valore registrato nello stesso periodo dello scorso anno. Il calo maggiore in riferimento al PIL, si è registrato nel settore dei trasporti e delle comunicazioni, facendo segnare un declino del 41.4% nello stesso periodo menzionato sopra. Per il terzo quadrimestre di fila, il settore del ospitalità – ristoranti e alberghi – ha fatto registrare valori in netto calo, rispettivamente del 36.6% nel terzo quadrimestre, del 61.3% nel secondo e del 35.99% nel primo. Nei primi nove mesi dell’anno, l’interscambio commerciale tra il Bahrain e l’Arabia Saudita, il partner commerciale di maggior rilievo, ha segnato valori in leggera diminuzione (-2.1%), mentre l’interscambio con il Kuwait si è contratto del 15.4%, con gli EAU del 21% e con l’Oman del 14.8%.Inoltre, l’ammontare complessivo di riserve valutarie estere è diminuito del 36% nei primi undici mesi del 2020. La Borsa del Bahrain (BHB) ha fatto segnare una contrazione del 7.5% nel 2020, chiudendo a 1489.78 punti. Le performance settoriali hanno fatto registrare valori misti. Il settore degli investimenti ha subito una riduzione del 16.8%, il settore dell’ospitalità del 16.2% ed il settore delle banche commerciali del 14.8% su base annua. I settori dei servizi (+25.5%) e manifatturiero (+22.1%) hanno fatto registrare invece valori positivi. Dai dati pubblicati, emerge che la percentuale di inoccupati del Bahrain è salita al 9.4% nel secondo trimestre del 2020, un valore di circa il 5% più alto rispetto a quello registrato durante lo stesso periodo del 2019. (ICE Doha)


Fonte notizia: Gulf Daily News