News dalla rete ITA

13 Gennaio 2021

Israele

$900 MILIONI DI INVESTIMENTI PER LE STARTUP ISRAELIANE NEL MESE DI DICEMBRE 2020

Continua la corsa delle imprese tech israeliane che anche a dicembre, come nel passato mese di novembre, hanno ricevuto investimenti per 900 milioni di dollari, portando il totale dei finanziamenti ottenuti nell'intero anno 2020 a 10,6 miliardi di dollari, superando di gran lunga quelli del 2019, pari a 8,3 miliardi e quelli dell'anno precedente, pari a 6,4 miliardi di dollari. Il 2020 ha fatto registrare anche il round mensile di investimenti più alto di sempre, con 1,1 miliardi di dollari investiti nel solo mese di settembre.Gli investimenti del 2020 si sono concentrati - e non è un caso - su quelle startup che hanno presentato al mercato soluzioni tecnologiche che facilitano il lavoro a distanza, l'assistenza sanitaria e la sicurezza informatica, cavalcando l'onda lunga della crisi pandemica. Ciò è risultato evidente già nel primo semestre dell'anno, con una raccolta fondi pari a $ 5,25 miliardi. Tra le raccolte fondi più rilevanti del 2020 da menzionare quella della startup Bizaboo (società software con piattaforma per eventi e conferenze), che ha raccolto a dicembre $ 138 milioni ed è stata nominata dalla rivista israeliana Globes "Startup of the Year 2020"; Wiz, impresa di cloud security che ha acquisito fondi per $ 100 milioni; BigID, startup di Data protection che ha raccolto capitali per $ 70 milioni a dicembre. Da segnalare anche, per la gestione delle risorse umane, la startup Hibob (software), con acquisizione fondi per $ 70 milioni; per lo "Smart checkout", l'impresa Trigo, con un raccolta pari a $ 60 milioni; la cybersecurity company Orca, con $ 55 milioni, l'impresa medicale per l'impianto di valvole mitraliche Mitrassist, con $ 50 milioni e la società farmaceutica che sviluppa nuovi farmaci per combattere il cancro BioSight, che ha raccolto $ 46 milioni. (ICE TEL AVIV)


Fonte notizia: globes