News dalla rete ITA

4 Febbraio 2021

Angola

ANGOLA-FONDI AFDB E PORTOGHESI A SOSTEGNO SETTORE PRIVATO

Sono state aperte due linee di credito per un totale di 70 milioni di dollari in Mozambico e Angola, nell'ambito del Lusophone Compact, per sostenere le piccole e medie imprese attraverso il commercial banking: lo ha affermato la Banca africana di sviluppo (AfDB). “I progetti in Angola e Mozambico sono più avanzati e sono strategicamente allineati con i piani di sviluppo nazionale di ciascun paese, nonché con le cinque aree operative prioritarie dell'AfDB,  le “Grandi 5” dell’Africa (illuminazione ed elettrificazione, nutrizione, integrazione, industrializzazione e miglioramento della qualità di vita degli Africani) ”, ha dichiarato il vicepresidente dell’AfDB Mateus Magala, senza specificare i progetti che saranno finanziati nell'ambito di questo modello innovativo per il monitoraggio dei progetti nei paesi africani lusofoni: “In generale, sono stati individuati potenziali progetti di strutturazione in tutti i paesi membri dei Palop [Paesi africani di lingua portoghese], nei settori delle infrastrutture, agricoltura, energia, salute, finanza e industrie per un importo globale di 3 miliardi di dollari ”, ha aggiunto Magala. Il Lusophone Compact è un modello innovativo per la realizzazione di progetti nei paesi africani lusofoni, in cui il Portogallo, che ha fornito per quest’anno una garanzia di 400 milioni dal proprio bilancio statale, e l'AfDB svolgono un ruolo importante nel finanziamento, preparazione, monitoraggio, esecuzione e promozione di progetti privati ​​e partenariati pubblico-privati ​​finanziati i questi paesi. "L’AfDB mobiliterà, attraverso un sindacato, ulteriori risorse finanziarie da altre istituzioni finanziarie internazionali per finanziare i progetti Compacto; coinvolgendo l'Africa Investment Forum, che riunisce investitori a livello globale, con promotori con progetti di strutturazione in Africa, o altri partner e istituzioni finanziarie di sviluppo africane e non africane, come la Banca europea per gli investimenti ", ha concluso Magala (ICE LUANDA)


Fonte notizia: STAMPA ECONOMIA E POLITICA (info Africa)