News dalla rete ITA

7 Maggio 2021

Giappone

LA BIRRA SENZA ZUCCHERO PER CONQUISTARE UNA NUOVA CLIENTELA NEL MERCATO INTERNO

Due dei quattro principali produttori di birra giapponesi hanno scelto di rivolgersi al mercato di chi beve in casa e a chi tiene alla propria salute, proponendo delle birre a zero contenuto di zucchero. L'iniziativa è scaturita in parte a seguito del diffondersi della tendenza a bere in casa a causa delle restrizioni sugli orari di apertura dei bar. Suntory Beer Ltd. ha promosso in aprile una birra in lattina senza zucchero con il marchio “Perfect Suntory Beer”. Una lattina da 350ml costa 198 yen (1,53 euro) - tassa di consumo esclusa. Kirin Brewery Co., pioniere in questo campo, aveva già lanciato lo scorso ottobre un prodotto senza zucchero con il marchio “Ichiban Shibori” che, in quattro mesi e mezzo, ha venduto 2,5 milioni di casse. Le performance positive derivano non solo dal crescente numero di chi sceglie di bere la birra a casa ma anche dal cambiamento nel sistema di tassazione degli alcolici che consente di acquistare la birra ad un prezzo inferiore. Per arrivare alla commercializzazione del prodotto, sia Suntory sia Kirin hanno impiegato cinque anni. La rimozione totale dello zucchero dal processo di fermentazione pare sia, infatti, un'operazione tecnicamente molto difficile (ICE TOKYO)


Fonte notizia: Asahi Shimbun