News dalla rete ITA

14 Maggio 2021

Cile

CILE: IL BOOM DEL RAME APPORTEREBBE USD 10 MILIARDI EXTRA ALL'ERARIO NEL 2021

Il ministro dell'Energia e delle Miniere, Juan Carlos Jobet, nel commentare il prezzo raggiunto dal rame ha riferito che, se il prezzo si mantenesse ai valori attuali, lo Stato potrebbe ricevere circa 10 miliardi di dollari in più. La commodity, principale export cileno, ha toccato un prezzo di 4,70 dollari la libbra al London Metal Exchange, raggiungendo valori mai più registrati dall'inizio del 2011."L'aumento del prezzo del rame è un'ottima notizia per il Cile. Se si manterrà, significherà, con la royalty mineraria vigente, un reddito aggiuntivo per lo Stato per quasi 10 miliardi di dollari quest'anno". Malgrado la buona notizia, nel settore desta forte preoccupazione la discussione parlamentare su una nuova royalty mineraria, per le ricadute che potrebbe avere sulla competitività del paese rispetto ad altri paesi minerari come Perù e Australia."Questo enorme contributo del settore in tempi difficili conferma quanto abbiamo detto: abbiamo bisogno di una discussione seria sul futuro del settore minerario e sul suo contributo al Paese, proteggendo i posti di lavoro e mantenendo la nostra leadership internazionale", ha concluso Jobet.In precedenza, il ministro delle Finanze, Rodrigo Cerda, aveva convenuto che il prezzo del rame "è una buona notizia per il nostro Paese perché le maggiori entrate fiscali alimenteranno gli attuali sussidi anti-pandemici, come il Reddito familiare di emergenza (IFE) che beneficia più di 13 milioni di persone, il Bonus Classe Media e il Bonus da 200mila pesos approvato ieri al Congresso ". (ICE SANTIAGO)


Fonte notizia: Emol