News dalla rete ITA

20 Giugno 2021

Angola

ANGOLA -PERDITE POST-RACCOLTO DI ARANCE CAUSA MANCANZA DI PUNTI VENDITA

Almeno 80.000 tonnellate di arance, prodotte lo scorso anno nella città di Nóqui, nella provincia settentrionale dello Zaire, in Angola, sono andate a male, a causa della mancanza di flusso commerciale. Lo ha affermato il direttore comunale dell'Agricoltura, Tuzolana Mudiambu, sottolineando che la produzione di agrumi è la principale fonte di reddito dei produttori di arancia, limone, pompelmo, lime, mandarino, clementina, bergamotto e sidro di questa località al confine con la Repubblica Democratica del Congo, che subiscono appieno le conseguenze delle cattive condizioni delle strade tra siti di produzione e centri di consumo nonché la chiusura delle frontiere a causa del covid-19. “Prima dello scoppio della pandemia, circa il 70% della produzione di agrumi nel comune di Nóqui era venduto nella Repubblica Democratica del Congo e il 30% nei mercati nazionali, principalmente a Luanda”, ha indicato Mudiambu, precisando che anche quasi 56.000 tonnellate di arance rischiano di marcire a Nóqui nel 2021 Situato a 165 chilometri dalla città di Mbanza Kongo, il comune di Nóqui amministra uno dei grandi “polmoni” della produzione di agrumi nella provincia dello Zaire, con un'estensione di oltre 5000 ettari di terreno coltivato. Oltre agli agrumi, Nóqui produce anche manioca, jinguba, mais, fagioli macunde, banane, fagioli e verdure su larga scala.  (ICE LUANDA)


Fonte notizia: STAMPA LOCALE E INFOAFRICA