News dalla rete ITA

8 Luglio 2021

Romania

INVESTIMENTI PUBBLICI E PRIVATI AL TEMPO DEL COVID-19

Nonostante il difficile contesto  rappresentato dalla pandemia di Covid-19, le startup nel campo della tecnologia in Romania continuano a crescere, registrando un sensibile incremento anche dal versante dell’attrazione di capitali esteri. Le start-up rumene hanno attratto nei primi sei mesi dell'anno investimenti per 82,2 milioni di euro, secondo l’indagine svolta da Activize, registrando 60 investimenti differenti. Inoltre,  occorre sottolineare il volume di investimenti ingenti operato da cittadini rumeni che vivono all’estero – con la cifra che sale a 878,4 milioni di euro. La maggior parte degli investimenti riguardava società di Bucarest; solo dieci delle grandi imprese hanno sede a Cluj, Timișoara o Iași. Nel 2019 gli autori del rapporto hanno individuato 70 offerte di finanziamento per un totale di 40 milioni di euro, nei primi 6 mesi del 2020 sono state individuate anche 30 offerte per un totale di 20 milioni di euro. Nel primo semestre del 2021 sono state individuate 50 offerte per un valore di 82,2 milioni di euro. Alcuni degli investimenti più importanti citati nel rapporto riguardano i colossi FintechOS, un fornitore di tecnologia globale per banche, compagnie assicurative e società di servizi finanziari, che hanno attirato 60 milioni di finanziamenti. Druid, una startup specializzata nello sviluppo di assistenti virtuali ha raccolto 2,5 milioni di dollari in un round di finanziamento guidato da GapMinder VC, completato da Early Game Ventures. Bunnyshell, specializzata nello sviluppo di tecnologie per la gestione dell'infrastruttura cloud, ha raccolto $ 1,1 milioni in un round di investimenti. Nella prima parte dell'anno, le startup con almeno un co-fondatore rumeno residente all'estero hanno raccolto un totale di circa 242,8 milioni di euro in capitale di rischio. Tra questi c'è la società americana Databricks, che ha tra i suoi fondatori due specialisti IT rumeni e ha ottenuto un finanziamento di 1 miliardo di dollari, con la partecipazione di Google Ventures, Amazon e Microsoft. Capsida Biotherapeutics Inc., una società di biotecnologia americana, ha ricevuto un finanziamento di 140 milioni di dollari da due società di venture capital e dal gruppo farmaceutico AbbVie. Chili Piper, una piattaforma di programmazione (SaaS) per i team di vendita, ha raccolto 33 milioni di dollari in un round guidato da Tiger Global. (ICE BUCAREST)


Fonte notizia: https://economedia.ro/volumul-comertului-cu-amanuntul-a-crescut-in-romania-cu-183-in-mai-procent-dub