News dalla rete ITA

16 Luglio 2021

Slovenia

RADDOPPIO DELLA CENTRALE NUCLEARE DI KRSKO

Il quotidiano Primorski Dnevnik riporta che i deputati dell'Assemblea Nazionale slovena hanno adottato una risoluzione sulla strategia del paese il clima e l'hanno integrata con la disposizione che "nel campo dell'energia nucleare la Slovenia ne prevede l'uso a lungo termine. Questa disposizione sembrerebbe concretamente aprire le porte alla costruzione della seconda unità a Krško, lungo la Sava - importante affluente del Danubio - vicino al confine con la Croazia, in un territorio che viene definito dai media a rischio sismico medio-alto. Il progetto Krško 2 riguarda la costruzione di un secondo reattore accanto all’unica centrale nucleare in territorio sloveno. La chiusura di Krško, in funzione già da 40 anni, era inizialmente stata prevista per il 2023, ma la Slovenia ne aveva comunicato l’allungamento della concessione fino al 2043 e il suo raddoppio, con la costruzione di un secondo reattore per una spesa stimata in circa 5 miliardi di euro. L'impianto è al momento dotato di un reattore ad acqua leggera pressurizzata da 2.000 MW e fornisce elettricità sia alla Croazia che alla Slovenia. Il reattore è stato modernizzato nel 2000 ed è gestito dalla società Nuklearna elektrarna Krško (NEK), posseduta al 50% dalla società statale slovena Gen-Energija e al 50% dalla società statale croata Hrvatska elektroprivreda (HEP). Ancora in fase di definizione il problema della destinazione delle scorie radioattive. La centrale è stata ieri tra gli argomenti in discussione nella riunione presidenziale Slovenia-Croazia-Austria a Kostanjevica na Krki nel sud della Slovenia. Come emerge nel comunicato della Presidenza slovena, ripreso dai media, il Presidente austriaco Alexander van der Bellen ha affermato che Vienna seguirà attentamente la sostenibilità ambientale del primo reattore, necessaria per il prolungamento della sua attività e il Capo di Stato sloveno Borut Pahor non ha escluso un referendum in merito al secondo reattore. (ICE LUBIANA)


Fonte notizia: media locali