News dalla rete ITA

28 Ottobre 2021

Argentina

PARAGUAY: "LA NIÑA" POTREBBE CONDIZIONARE IL RACCOLTO

Secondo le proiezioni per questa stagione agricola 2021/22, il fenomeno meteorologico La Niña sarebbe presente nelle aree produttive del Paraguay a partire da dicembre. Si stima che l'effetto siccità che caratterizza questo evento climatico sarà significativo, ma non a livelli allarmistici. Eduardo Sierra, specialista in agroclimatologia e consulente della Camera paraguaiana degli esportatori di cereali e semi oleosi (Capeco), ha recentemente presentato un aggiornamento delle proiezioni climatiche per il raccolto 2021/22 nell'area agricola del Paraguay. Tra le sue previsioni, ha indicato una prestazione differenziata di La Niña a dicembre 2021 e condizioni meteorologiche in miglioramento nei mesi successivi. L'analisi del bilancio idrico del suolo esposta dal professionista, e diffusa dal portale "produttivocm", mostra che a dicembre di quest'anno, il fenomeno climatico di La Niña agirebbe in modo differenziato in una parte della regione occidentale e, soprattutto, nella parte orientale del Paese dove la carenza di piogge sarebbe evidente. "Si potrà assistere ad uno shock idrico", ha affermato Sierra. Nel gennaio 2022 ha stimato la presenza di siccità, anche se non esclude precipitazioni per questo periodo. Nel mese di febbraio 2022, l'effetto de La Niña sarebbe invece mitigato dalle piogge. Per marzo del prossimo anno è previsto un periodo “Senza La Niña”, poiché ci sarebbe una buona distribuzione delle precipitazioni sul Paraguay e si manterrebbe un equilibrio nel bilancio idrico del suolo. "Probabilmente, La Niña darà vita ad altre fasi il prossimo anno che potrebbero essere neutrali", ha detto lo specialista. Sierra ha anche parlato delle prospettive per l'autunno australe del prossimo anno. Ad esempio, ha indicato che "a maggio possiamo avere un grande spavento" a causa delle piogge che starebbero arrivando dal polo. A giugno, invece, è prevista una minore incidenza delle piogge, quindi la previsione per il bilancio idrico non sarebbe delle migliori. (ICE BUENOS AIRES)


Fonte notizia: www.lanacion.com.ar 28/10/2021