News dalla rete ITA

21 Gennaio 2022

Slovenia

ECONOMIST: SLOVENIA AL 2° POSTO PER LA GESTIONE DELLA PANDEMIA

Secondo uno studio effettuato dal settimanale britannico The Economist, la Slovenia si è classificata al secondo posto tra 23 paesi avanzati, selezionati in ambito OCSE in termini di come ha affrontato gli aspetti economici della crisi pandemica di Covid-19. Gli analisti hanno utilizzato cinque criteri per le classifiche, confrontando i valori dell'ultimo trimestre del 2019 e del terzo trimestre del 2021, ovvero il periodo per il quale erano disponibili gli ultimi dati. I cinque criteri sono stati la crescita del PIL reale, la crescita reale del reddito delle famiglie, la crescita dei corsi azionari secondo l'indice di borsa più rilevante, la crescita degli investimenti fissi e l’andamento del debito pubblico netto relazione al PIL. In base ai calcoli dell’Economist, la Slovenia ha registrato una crescita del PIL reale dell'1,2%, una crescita reale del reddito disponibile delle famiglie del 10,1%, un aumento del 33% dei prezzi delle azioni, una crescita del 6,8% degli investimenti fissi e del 7,4% del debito pubblico netto rispetto al PIL. Il primo posto in classifica è stato conquistato dalla Danimarca, seguita dalla Slovenia al secondo posto e da Svezia, Norvegia e Cile come primi cinque classificati, con la Polonia al sesto posto a pari merito con l'Irlanda. Mentre l'Italia si è classificata quindicesima, gli ultimi cinque classificati sono stati Austria, Germania, Giappone, Regno Unito e Spagna. Il Ministero sloveno delle Finanze - ripreso dall’Agenzia STA - ha osservato che l'efficacia delle politiche del governo è stata confermata anche dalla stabilità dei rating creditizi della Slovenia durante la pandemia. (ICE LUBIANA)


Fonte notizia: media locali