News dalla rete ITA

21 Gennaio 2022

Cile

COLBÚN: “INCLUDEREMO SISTEMI DI ACCUMULO IN GRAN PARTE DEI PROGETTI”

Colbún sta sviluppando nuove tecnologie per l’accumulo di energia e di queste vuole esserne un protagonista con il progetto della batteria che incorporeranno nel loro progetto solare Diego de Almagro Solar, come sottolineato da Juan Salinas, manager di Gestione Energetica Aziendale. Secondo l'esecutivo, l'idea non è solo quella di far avanzare lo stoccaggio su larga scala nel sistema elettrico, ma anche di concentrarsi sullo stoccaggio a livello residenziale per tutto ciò che sta promuovendo l'elettromobilità e l'autoconsumo attraverso progetti di Net Billing. Sia in Cile che nel mondo, lo stoccaggio sarà un elemento fondamentale per i sistemi elettrici visto il ruolo che dovrebbe svolgere integrando l'intermittenza delle energie rinnovabili da fonti variabili, in particolare le tecnologie solari ed eoliche. “In Colbún aspiriamo a essere un player importante nel settore dello stoccaggio e contribuire così alla stabilità e alla sostenibilità del sistema elettrico cileno. Questa sfida è rafforzata dal nostro patrimonio idroelettrico, fondamentale come complemento alle fonti variabili, e con Colbún Soluciones di efizity troviamo soluzioni a valore aggiunto come l’efficienza energetica, le infrastrutture per l'elettromobilità, l’autoproduzione tramite i pannelli solari e l’immagazzinamento per soddisfare le esigenze dei nostri clienti”, ha affermato Salinas. Ha continuato poi dicendo che “come opportunità, le condizioni geografiche e naturali del nostro Paese (deserto, vento) favoriscono lo sviluppo delle energie rinnovabili da fonti variabili e con esso la sfida di sviluppare sistemi di accumulo come opportunità per integrare l'intermittenza delle suddette energie.Trovandoci poi di fronte a un aumento della domanda di energia, ce n’è ulteriore bisogno. Poiché i sistemi di accumulo consentono di regolare il momento in cui l'energia viene erogata al sistema, essi contribuiscono a posticipare l'erogazione dell'energia disponibile ai periodi di maggiore richiesta e a decomprimere il sistema di trasmissione e trasferimento di energia sostenibile ai centri di consumo dislocati in altre aree del Paese”. Ha concluso prevedendo “di includere i sistemi di accumulo nella maggior parte dei nostri progetti rinnovabili. Oggi facciamo un primo passo con questa iniziativa di accumulo di batterie da 8 MW/32 MWh associata al nostro progetto solareDiego de Almagro Solar (230 MW, regione di Atacama) che entrerà in funzione nel quarto trimestre del 2022. Annunceremo tempestivamente gli altri progetti in quest'area, che contribuiranno a spianare la nostra crescita in questo segmento e aiuteranno anche ad affrontare le sfide di stoccaggio del nostro Paese”. (ICE SANTIAGO)


Fonte notizia: Electricidad - rivista