News dalla rete ITA

21 Gennaio 2022

Bolivia

LA COSTRUZIONE DELL’IMPIANTO INDUSTRIALE DI CARBONATO DI LITIO AVANZA DEL 66%

La costruzione e l'equipaggiamento dell'impianto industriale di carbonato di litio, situato nella città di Llipi, nella salina di Uyuni nel dipartimento di Potosí, è completo al 66% e dovrebbe essere terminato durante la prima metà di quest'anno, ha riferito ieri, il Ministro degli idrocarburi e dell'energia, Franklin Molina, durante il Final Public Rendering of Accounts 2021. L'Autorità ha evidenziato il processo di riattivazione di diversi progetti, come l'impianto industriale che alla sua ripresa, dopo essere rimasto paralizzato nel 2020, registrava a malapena meno del 25% di avanzamento. "Alla fine del 2021, i progressi sono stati del 66% nei lavori e nelle attrezzature", ha affermato l'autorità, riferendosi allo sviluppo del complesso di carbonato di litio, la cui capacità produttiva sarà di 15.000 tonnellate all'anno con un investimento approssimativo di 115 milioni di dollari . Secondo Molina, nella passata amministrazione è stato registrato un investimento eseguito di Bs 171 milioni, principalmente nella riattivazione di progetti di industrializzazione e nella costruzione e avviamento del Centro di Ricerca in Scienza e Tecnologia dei Materiali e Risorse Evaporative della Bolivia, nel comune di La Palca, nel comune di Yocalla, e studi esplorativi nella salina di Coipasa nel dipartimento di Oruro. L'autorità ha anche evidenziato l'aumento della produzione di cloruro di potassio su scala industriale e carbonato di litio nell'impianto pilota, che ha registrato vendite storiche nel 2021. Mercoledì, il presidente Luis Arce Catacora ha riferito che Yacimientos de Litio Bolivianos (YLB) ha battuto un record nella vendita di cloruro di potassio e carbonato di litio con 191 milioni di Bs. In questo quadro, il ministro Molina ha sottolineato che nel 2020 le vendite hanno raggiunto solo 13,5 milioni di Bs. "Quello che c'è stata nel 2020 è stata una vendita di azioni, praticamente non è stato prodotto nulla (...); abbiamo ridotto la capacità di produzione del 15% dell’impianto, ad esempio di cloruro di potassio", ha affermato l'autorità. Molina ha anche fatto riferimento alla richiesta della tecnologia di estrazione diretta del litio (DLE), il cui scopo è accelerare l'industrializzazione delle risorse di evaporite dalle saline del Paese. Ha detto che al momento la Bolivia ha la più grande riserva di litio del mondo. (ICE SANTIAGO)


Fonte notizia: IBCE