News dalla rete ITA

10 Maggio 2022

Romania

PREVISIONI DELLA BANCA EUROPEA PER LA RICOSTRUZIONE E LO SVILUPPO PER L’ECONOMIA ROMENA

La BERS cambia il tono delle previsioni sulla crescita dell’economia romena nel periodo 2022-2023. Le stime sono peggiorate, particolarmente a causa del calo degli investimenti e rallentamento delle scorte, secondo una relazione pubblicata recentemente dall’istituto finanziario. I progressi attuali sono inferiori rispetto alle stime iniziali, ovvero del 2,5% quest'anno, rispetto a un aumento del 2,8% previsto a marzo 2022, e del 3% l'anno prossimo, rispetto a una stima del 4,1%. Il PIL risulta in calo dello 0,1% nell'ultimo trimestre del 2021. L’accelerazione dell’inflazione esercita pressione sulle imprese ed anche sui consumatori. I prezzi al consumo sono aumentati a un tasso annuo del 10,2% a marzo 2022. Pertanto, il consolidamento fiscale previsto per quest'anno potrebbe essere vincolato da queste spese e dalla più debole crescita economica, avverte l'istituto finanziario internazionale. Inoltre, a seconda dell’evoluzione della guerra in Ucraina, la crescita economica dovrebbe rallentare al 2,5% quest'anno. Per il prossimo esercizio si prevedono un calo della domanda ed anche delle interruzioni nelle catene di approvvigionamento, considerando le persistenti pressioni inflazionistiche. (ICE BUCAREST)


Fonte notizia: https://www.agerpres.ro/economic-intern/2022/05/10/berd-si-a-inrautatit-previziunile-privind-crester