News dalla rete ITA

29 Settembre 2022

Slovenia

ENERGIA: APPROVATA LA VARIAZIONE DI BILANCIO 2022.

L’Assemblea Nazionale slovena ha approvato ieri le correzioni di bilancio per quest’anno, che prevedono un aumento delle uscite per ulteriori 640 milioni. Le entrate previste per il 2022 ammontano a 12,5 miliardi di euro (1 miliardo in più rispetto al budget originario, approvato lo scorso novembre), mentre le uscite a 14,58 miliardi, la cifra più alta in assoluto. Il disavanzo ammonta a circa 2 miliardi. Il Ministro delle Finanze Klemen Boštjančič ha evidenziato che l'aumento della spesa è determinato dall'aggravarsi della situazione sui mercati energetici, affermando che il governo vi ha incluso anche le misure già adottate e previste per mitigare le conseguenze dell'aumento dei prezzi. Il Parlamento sloveno ha deciso che, per far fronte alla crisi dell'approvvigionamento energetico, aumenterà la portata delle nuove garanzie statali per le società energetiche. Inoltre, una nuova  importante voce di spesa è lo stanziamento di 750 milioni di euro qualora venisse nazionalizzata un'impresa del settore.  Anche per il prossimo anno è previsto un aumento della spesa pubblica. Infatti I bilanci per il prossimo biennio, adottati dal governo saranno fortemente segnati dalle misure post Covid e dall'aggravarsi della crisi energetica. il Consiglio dei Ministri ha approvato anche la bozza di bilancio per il 2023 e il 2024, che - secondo quanto riportato dall’Agenzia STA - prevede per il prossimo anno entrate pari a 13,4 miliardi di euro ed uscite di 16,7 miliardi, con un disavanzo di 3,3 miliardi (5,3% del PIL). Il documento sarà ora sottoposto all’Assemblea Nazionale. (ICE LUBIANA)


Fonte notizia: media locali