News dalla rete ITA

5 Ottobre 2022

Ruanda

LANCIATO PROGRAMMA INSTAGRAM INNOVATIVO PER UN TURISMO SOSTENIBILE

Il Rwanda Development Board (RDB), attraverso Visit Rwanda, ha lanciato un nuovo uso innovativo della tecnologia per proteggere e conservare i gorilla di montagna e promuovere un turismo faunistico sostenibile e responsabile. Soprannominato Gorilla Gram, i visitatori del Parco Nazionale dei Vulcani potranno utilizzare i social Instagram e Facebook per contribuire a svolgere un ruolo attivo nella conservazione dei gorilla condividendo le proprie esperienze e foto attraverso le piattaforme. “Siamo entusiasti di lanciare oggi Gorilla Gram, un approccio davvero innovativo al turismo e alla conservazione mentre il settore si sta riprendendo a livello globale. Attraverso Gorilla Gram, stiamo consentendo al viaggiatore esperto di digitale di oggi di far parte del nostro approccio di scienza dei cittadini alla conservazione dei gorilla di montagna utilizzando Instagram per condividere contenuti molto utili per il nostro monitoraggio quotidiano dei primati in via di estinzione. Ogni visitatore ha ora l'opportunità di svolgere un ruolo importante nel garantire che la specie continui a essere protetta e prospererà e prospererà nel Parco Nazionale dei Vulcani", ha dichiarato al lancio del programma a Kigali, Michaella Rugwizangoga, Chief Tourism Officer di RDB. Utilizzando foto e video di Instagram, i visitatori del Parco Nazionale dei Vulcani possono ora diventare cittadini scienziati durante le loro visite aggiungendo tag opzionali forniti che aiutano i ranger, i ricercatori e i team di monitoraggio a tenere traccia dei gruppi e degli individui tramite sistemi di aggregazione che memorizzano le foto in gallerie intelligenti, ampliando notevolmente la base di conoscenze e le capacità di monitoraggio degli scienziati del parco. Il Rwanda ospita oltre un terzo delle restanti popolazioni di gorilla di montagna nel mondo e negli ultimi decenni, la popolazione è cresciuta fino a superare i 1.063 individui, rispetto ai soli 480 del 2010. (ICE ADDIS ABEBA)


Fonte notizia: InfoAfrica