News dalla rete ITA

6 Ottobre 2022

Bahrein

IDE PER 290 MILIONI DI DOLLARI NEI SETTORI MANIFATTURIERO E LOGISTICO

Il Bahrain ha attratto 290 milioni di dollari di investimenti diretti esteri (IDE) durante i primi tre trimestri del 2022, i quali dovrebbero generare oltre 1.200 posti di lavoro nei prossimi tre anni.L’agenzia nazionale per la promozione degli investimenti, l'Economic Development Board (EDB), ha affermato che ben 25 società hanno avviato o ampliato le proprie operazioni in Bahrain durante i primi tre trimestri.Le aziende in espansione includono FedEx, BASF e Racing Force International (parte del gruppo italiano OMP Racing). Nel frattempo, le nuove società che hanno da poco aperto i battenti in Bahrain sono la Bahrain Sugar Refinery, la Hoover Circular Solutions e la KKC Industry (iCool).Ahmed Sultan, direttore esecutivo dello sviluppo della produzione e della logistica presso l'EDB, ha dichiarato: “Siamo molto lieti di vedere società internazionali dei settori manifatturiero e logistico espandersi in Bahrain, beneficiando della posizione strategica del Regno, che consente loro di affacciarsi sul mercato GCC; un mercato di 1,67 trilioni di dollari. Il settore manifatturiero e la logistica sono tra i settori prioritari del Paese, nonché nell'ambito del Piano di ripresa economica per supportare la crescita futura e l'occupazione nel Regno".Il settore manifatturiero contribuisce in modo significativo all'economia, rappresentando oltre il 13% del PIL e un fattore chiave della diversificazione economica del Paese.Le aziende manifatturiere e le società di logistica godono di un regime fiscale esentasse grazie agli accordi di libero scambio (ALS) del Regno con 22 paesi in tutto il mondo. Tra tutti, l’FTA con gli Stati Uniti e con i Paesi del GCC.Gli ultimi dati dell'EDB mostrano che gli investimenti in strutture produttive e logistiche rappresentano circa un terzo degli afflussi totali di IDE, pari a 921 milioni di dollari.Si prevede che entro il 2025 gli investimenti in settori chiave, inclusi quelli dei servizi finanziari, dell’ICT, della logistica, manifatturiero e turistico, genereranno oltre 4.700 posti di lavoro. (ICE Doha)


Fonte notizia: Gulf Daily News