News dalla rete ITA

21 Novembre 2022

Spagna

ABU DHABI INVESTE NEI PORTI SPAGNOLI CON L’ACQUISTO DI NOATUM PER 660 MILIONI DI EURO

Abu Dhabi entra nel business dei porti spagnoli. AD Ports Group (https://www.adportsgroup.com/), di proprietà della holding pubblica emiratina ADQ, ha firmato un accordo con JPMorgan Asset Management per l'acquisizione del 100% della societa' portuale spagnola Noatum per 660 milioni di euro, nel pieno del boom post-pandemico del trasporto marittimo e della logistica. L’incarico di individuare un acquirente è stato affidato da JPMorgan a Bank of America. Noatum (https://www.noatum.com/) ha origine nelle attività portuali di Dragados, acquisite nel 2010 da JPMorgan e altri investitori dalla precedente proprietaria spagnola ACS (Actividades de Construcción y Servicios, S. A.). All'epoca il gruppo aveva un fatturato di circa 200 milioni di euro, ma dopo diverse acquisizioni e una crescita organica, quest'anno ha raggiunto 1,8 miliardi di euro. Il gruppo Noatum fornisce un servizio integrato (logistica, trasporto e terminali portuali) per consentire ai clienti di portare le proprie merci da qualsiasi parte del mondo verso la Spagna e altri porti del Mediterraneo. Noatum ha anche una forte presenza negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Cina e nel Sud-Est asiatico. La vendita di Noatum aveva attirato l'interesse di investitori come HIG Capital, Rhenus Group e Carlyle, anche se la buona performance dell'impresa ha reso difficile la valutazione degli asset e ha costretto Bank of America a riconfigurare il processo, prendendo in considerazione la possibilità di dividere il gruppo, guidato da Antonio Campoy, per facilitarne la vendita. Tuttavia, l'emiratina AD Ports ha presentato un'offerta per l'intera società ed e' riuscita ad aggiudicarsi l'acquisizione. La chiusura della transazione, prevista nei prossimi mesi, è in attesa delle necessarie autorizzazioni da parte delle autorità spagnole preposte alla concorrenza e agli investimenti esteri. (ICE MADRID)


Fonte notizia: Giornale economico Expansión