News dalla rete ITA

23 Novembre 2022

Croazia

CROAZIA: ANTICORRUZIONE: FIRMATO A ZAGABRIA LO STATUTO DELLA RETE DELLE AUTORITÀ europee Anticorruzione

L’Anac ha dato notizia della firma, avvenuta il 10 novembre a Zagabria, dello Statuto della Rete europea delle Autorità per l’Etica pubblica, che era stata costituita a Parigi lo scorso giugno, dando il via alla collaborazione istituzionale tra 11 Autorità che si occupano di Integrità e Irasparenza di Paesi membri dell’Unione Europea. A firmare lo Statuto, al termine della Conferenza di 2 giorni “The Commission for the conflict of interest & European network for public ethics” che si è tenutanella Capitale croata, sono stati il Presidente dell’Anac, Giuseppe Busia, e i Presidenti delle omologhe Autorità di Austria, Belgio, Croazia, Francia, Lituania, Malta, Romania, Repubblica Ceca, Slovenia e Spagna.L’obiettivo della Rete è promuovere una cultura dell’Integrità pubblica e armonizzare le norme dei diversi Stati membri dell’Ue, individuando le best practices in materia. La rete punta inoltre a diventare l’interlocutore privilegiato della Commissione Europea, che sta lavorando a un pacchetto di norme Anticorruzione. Per questo motivo, nello Statuto si incoraggiano le Autorità di altri Paesi membri ad aderire al Network.La Presidenza della Rete cambierà ogni 2 anni; nel biennio di avvio è stata affidata al Presidente dell’Haute Autorité pour la Transparence de la vie publique, l’Autorità francese per la Trasparenza, Didier Migaud.A Zagabria, le Autorità hanno anche avuto l’opportunità di discutere di una delle questioni che più frequentemente le Autorità anticorruzione si trovano a dover affrontare, il pantouflage, le cosiddette “porte girevoli”, ovvero il passaggio di un dipendente pubblico dal pubblico al privato e viceversa. (ICE ZAGABRIA)


Fonte notizia: Entilocali-online.it, 22.11.2022.